Cerca

Muoia Bersani e tutti i filistei

Egregio Direttore, mi chiamo Alessandro e sono uno studente commesso/ studente di 25 anni stufo, arrabbiato e pericoloso. Ero un accanito cittadino di sinistra ma il disgusto ormai ha preso il triste sopravvento. Sono uno di quei milioni di ragazzi che versano in condizioni di difficoltà nel mondo del lavoro ma purtroppo uno dei pochi che avrebbe il coraggio di infuriarsi e far saltare il banco. Spesso mi sono trovato in disaccordo con Lei ma Le riconosco la qualità sempre più rara, anche tra i giornalisti, di avere il coraggio di dire quello che va detto ( che è spesso diverso da quello che si vorrebbe sentir dire). Odio il politico pigro, falso e soprattutto "amico del popolo". Questo è Bersani. Un inetto della politica, un turista della legiferazione ma un perfetto dirigente del PD. Ho provato disgusto nel sentire l'eufonica partecipazione di tutto il mondo politico e non solo nell'unirsi all'ipocrita capezzale di Bersani. Che muoia. Si dirà "non devi attaccare l'uomo ma solo il politico!". Ma l'uomo e il politico mi ha sottratto la fiducia e ha alimentato ancora di più la fiamma dello schifo e dell'odio che dovrebbe far temere i nostri amici di Roma. Lei che ha avuto la meravigliosa faccia tosta ( e lo prenda come un complimento ben s'intende) di sputare in faccia ai politici la loro ipocrisia, ascolti me e chi ama arrabbiarsi per un futuro comune. Mi assuma!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog