Cerca

A scossa!

A scossa! Il troppo vituperato ministro Saccomanni ha detto che una affermazione delle forze antieuropeiste, alle prossime elezioni europee, potrebbe dare una scossa positiva. Ha ragione, nonostante l’insurrezione dei dogmatici sostenitori dell’euro e dell’Europa senza se e senza ma e che sono i maggiori responsabili del disastro economico del sud Europa. Una scossa soprattutto alla Germania che, nel 2012, ha registrato un avanzo della bilancia commerciale di ben 210 miliardi di dollari, stracciando tutti gli altri paesi del globo e dando lavoro a nuovi 400.000 immigrati. Tale squilibrio della bilancia commerciale è dovuto all’incredibile aumento delle esportazioni mentre i consumi interni sono rimasti fermi, a danno dei suoi vicini. Molti pensano essere questa la causa della grave crisi dell’eurozona e ci vorrebbe l’intervento della Commissione europea ma, come dice Manzoni, il coraggio chi non ce l’ha non se lo può dare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog