Cerca

BERLUSCONI NELLA TANA DEL LUPO

Egregio Direttore, si parla tanto di questo incontro di Renzi con Berlusconi, accompagnato da una densità di elucubrazioni e ragionamenti che, a mio avviso, non colgono un tratto molto importante e che nessuno ha finora evidenziato. Indubbiamente Renzi si aspetta dall’incontro un risultato politico positivo, e tutte le sue dichiarazioni mirano all’affermazione di un principio cinicamente utilitaristico ma benefico per la dialettica politica, che si traduce in un vantaggio per tutti. Ma sotto traccia, ho l’impressione che, per l’eterogeneità dei fini, vi sia, oltre alla possibilità di far cadere il Governo, la possibilità di raggiungere un risultato molto più ghiotto. Berlusconi, oggi pomeriggio alle 16, si reca nella tana del lupo e mira a fare un bel boccone dell’elettorato del centro destra, che. a mio avviso, è il più infedele che esista sul mercato. Con l’accettare in casa un leader così inviso al popolo di sinistra si rischia la perdita di qualche consenso a sinistra ma, come contropartita, si può ottenere un notevole incremento di consensi a destra. Pescherà da tre bacini di utenza: i delusi che non votano, i dispersi in varie parti ed il gran numero di elettori migrati nel Movimento Cinquestelle. Questo è un obiettivo che Renzi, più volte, ha esplicitamente espresso e tacitamente è incluso tra i risultati da raggiungere. Antonio Mirabile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog