Cerca

SISTEMA ELETTORALE

In questi giorni si stanno facendo vari incontri tra i tutti i partiti per tentare di raggiungere un accordo sul prossimo sistema elettorale. Già sapendo a priori che tale accordo sarà sicuramente impossibile da realizzare, perché non interpelliamo i cittadini? ad esempio introducendo finalmente un referendum propositivo come esiste in tanti altri paesi del mondo più evoluti del nostro, così ognuno, visto che il popolo è sovrano, potrà finalmente e democraticamente proporre qualche idea migliore rispetto alle scelte che loro faranno tutte tese a difendere i loro posti, i loro privilegi e le loro agevolazioni. E pensare che basterebbe introdurre uno sbarramento molto alto, almeno al 10%,- eliminare completamente una camera,- dimezzare il numero dei parlamentari,- questi devono essere scelti da cittadini,- dare loro uno stipendio che non superi 10 volte quello minimo di un operaio,- che tale stipendio sia effettivo solo in base alla loro presenza in aula (come un operaio sul posto di lavoro),- non possano fare più di due legislature,- la loro pensione venga parificata come quella degli altri lavoratori,- chi si dimette non può passare all’opposizione, potrà farlo alle prossime elezioni, quindi va a casa e si taglia lo stipendio come uno che si licenza. Si vota in unico turno (visto che finora la seconda volta è solo la metà delle persone che vanno a votare) chi prende un solo voto in più ha diritto ha un piccolo premio di maggioranza che gli permetta di governare. Non penso che questa proposta sia così difficile da realizzare, provate ha fare un mini inchiesta tra i cittadini, non ai politici, per vedere cosa ne pensa. Saluti a tutti Rino

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog