Cerca

Riforma custodia cautelare

Silenziosamente il parlamento sta approvando la riforma della custodia cautelare che di fatto non consentirà di arrestare nemmeno gli assassini in flagranza di reato, con la criminalità che ringrazia incrementando la propria attività, giusto per non deludere la cancellieri (il minuscolo non è un refuso) esecutrice degli ordini di re Giorgio che da buon comunista vuole il solito liberi tutti preparando evidentemente quella riforma da lui voluta negli anni settanta che voleva togliere la pistola alle forze dell'ordine. Due cose: togliere contemporaneamente la scorta a tutti i politici iniziando dalla cancellieri, e poi se questa riforma l'avesse proposta B. Cosa sarebbe accaduto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog