Cerca

Energy for Italy

Viviamo un inizio di anno 2014 davvero molto arduo qui in Italia. L'economia stenta a ripartire e il lavoro latita per chiunque... L'Aquila è ancora sotto le macerie dal 2009! Chissà fino a quando. Energia, energia, energia, questo è vitale al nostro Paese per ripartire. Quel poco di investimento statale più l'aiuto di grossi privati potrebbero dare l'impulso per la realizzazione di nuove centrali: nucleari, fotovoltaiche e idroelettriche, tutte e tre senza monossido di carbonio. O qualcuno pensa che le industrie vadano ad acqua anziché ad energia elettrica? Speriamo che questi cialtroni facciano qualcosa di buono per il bene della nostra bella Italia!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog