Cerca

Vincolo di mandato parlamentare

Egregio direttore spero che nell’accordo sulla legge elettorale fatta tra Renzi e Berlusconi ci sia anche la modifica del titolo IV Rapporti Politici parte II –Ordinamento della Repubblica e titolo I il Parlamento Sezione I – Le camere . In particolare. L’articolo 67 che dice Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato. Da Wikipedia Questo articolo della Costituzione italiana fu scritto e concepito per garantire la libertà di espressione più assoluta ai membri del Parlamento italiano eletti alla Camera dei deputati e al Senato della Repubblica. In altre parole, per garantire la democrazia i costituenti ritennero opportuno che ogni singolo parlamentare non fosse vincolato da alcun mandato né verso il partito cui apparteneva quando si era candidato, né verso il programma elettorale, né verso gli elettori che, votandolo, gli avevano permesso di essere eletto a una delle due Camere (divieto di mandato imperativo). Il vincolo che lo lega agli elettori assume, invece, la natura di responsabilità politica. In Italia esiste il pericolo di DEMOCRAZIA ? credo proprio di no, quindi se il deputato non è più convinto del messaggio e della missione del suo partito o movimento, rassegni le dimissioni e lasci spazio a qualche altro candidato della stessa parte politica magari il primo fra i NON eletti perché il voto POPOLARE E DEL POPOLO SOVRANO non dev'essere stravolto dall'idea di un singolo rappresentante. E cosi ci sarà sicuramente la stabilità politica per 5 anni in quanto nessuno vorrà perdere la poltrona.- Distinti saluti Antonio Pigozzi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog