Cerca

forti interventi anticrisi

Caro direttore, ci troviamo nella fortunata circostanza di avere a portata di mano due interventi decisivi nel nostro sistema economico., tali da farci uscire dalla recessione. Sarebbe delittuoso non avvalersene. Istat e Banca d'Italia prevedono che continueremo a galleggiare nel 2014. Possiamo smentire queste pesanti previsioni avviando due importanti riforme: la cogestione e l'apprendistato giovanile. La cogestione venne istituzionalizzata in Germania dal governo Shroeder nel 1976. Successivamente fu introdotta anche in Olanda e in altri Paesi del Nord Europa. Tutti Paesi con un PIL positivo. In Germania la cogestione guarì una economia malata per l'incorporazione della fallimentare Germania'Est nella efficiente Germania 'Ovest. Questo fatto consentì poi di affrontare la grave crisi economica scoppiata nel 2008. L'addestramento professionale nel nostro Paese è presente solo in alcuni istituti paritari, come i salesiani. Nell'Eurozona il binomio scuola-lavoro funziona da decenni in tutti gli istituti, statali e paritari. In tal modo, quando i giovani si diplomano trovano con facilità un'occupazione. Sappiamo che l'UE ha messo a disposizione dell'Italia due finanziamenti per un totale di un miliardo di euro. Importo significativo da investire prontamente e oculatamente nel processo di abbinamento scuola-lavoro per andare incontro alle esigenze delle aziende, le quali lamentano di non riuscire a reperire personale giovane preparato. Questo mentre a fronte vi è la drammatica aliquota di disoccupazione giovanile del 42%. Il superamento della recessione dipende perciò solo da noi. Si gioca nelle stanze della politica e della burocrazia. Il rigorismo tedesco è solo un comodo alibi per scaricare la responsabilità del cattivo andazzo su altri. Cordialità. Bruno Mardegan - Milano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog