Cerca

Un commento alla lettera dell' on. Casini

Preg.mo Direttore buon giorno, desidero fare un mio commento all’articolo dell’On. Casini e inerente la delegazione parlamentare che è in procinto di partire per l’India in visita ai nostri due fucilieri di marina del Battaglione San Marco. Iniziativa lodevole senza dubbio. Quello che mi chiedo è come mai solo adesso? dove stavano questi Signori in questi due anni? e soprattutto dove stavano quando per ben due volte i nostri militari sono stati rispediti, come pacchi postali, in un paese dove esiste la pena di morte e in contrasto con la nostra costituzione e con i trattati europei? Leggo che l’Onorevole ha proposto, dopo due anni, una commissione d’inchiesta per trovare i responsabili di quei fatti ma non subito, solo dopo la conclusione della vicenda, forse, per non disturbare gli indiani. Poi dice: “Se avessimo voluto strumentalizzare la vicenda non avremmo aspettato tanto: in questi due anni di occasioni ce ne sarebbero state tante”. Mi perdoni On. Casini ma appunto perché di occasioni, e giornate, ce ne sono state tante (ad oggi ben 705) perché non intervenire prima? io penso proprio che facendolo ora sia una mossa che potrebbe essere intesa come strumentale (elezioni europee ad es.). Inoltre non ci è mai stato dato a sapere che avete fatto oltre ai viaggi in India del dott. De Mistura e le dichiarazioni dell’On. Bonino che ultimamente ci ha fatto sapere di sperare che la situazione sia risolta a luglio. Non ho visto però interventi risolutivi come, ad esempio, chiedere l’arbitrato internazionale. Lei dal 7 maggio 2013 è Presidente della Commissione Esteri del Senato e credo che qualcosa di più si poteva osare. Distinti saluti. Maurizio Tentor

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog