Cerca

Canone RAI

Spett.le direttore, ho letto il vostro articolo in merito alle possibilità di non pagare il "canone" RAI. Ho messo le virgolette in quanto non è un canone, ovvero un'abbonamento, ma una vera e propria tassa di possesso, così come lo è il bollo dell'auto. E' vergognoso che si tassi la proprietà di una televisione, e che tale apparecchio è in realtà un elettrodomestico, al pari della lavatrice o della lavastoviglie. A ciò va aggiunto che nella dicitura della prima regolamentazione in merito, che risale al 1932, si parla del pagamento di un "canone" per il possesso di un apparato radio rice-trasmittente. Ora la televisione è si un apparato radio ricevente, ma non anche trasmittente. All'epoca vi era l'EIAR che trasmetteva i programmi radio, le radio private non esistevano e quando poi è arrivata la televisione la RAI era l'unico canale esistente in Italia, è come se si fosse obbligati a pagare il bollo auto per percorrere le autostrade senza contare che si possono percorrere anche le strade statali. Cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog