Cerca

Attenti al canone

Cortese direttore Belpietro, prendo spunto dal titolo dell’articolo di libero. Il canone/ abbonamento alla RAI, viene reclamizzato dai canali della televisione di Stato, chi paga la reclame, chi l’ha autorizzata? Il canone e/o abbonamento altro non sono che contratti, disciplinati dal libro quarto del codice civile - delle obbligazioni -. Contrariamente i tributi di stato sono imposizioni d’imperio e come tali vanno pagati. Se un soggetto, per una qualsiasi ragione non paga il c.d. canone e/o abbonamento, riceve in primis una lettera della RAI dove minaccia il soggetto di sanzioni; chi ha dato il nominativo del c.d. “EVASORE” alla RAI? C’è una violazione della privacy? SI!!! Secondo notizie dei media, questo balzello sarebbe un diritto della televisione RAI (visto l’autoreclame), tuttavia va rilevato che lo stesso balzello è stato istituito per gli apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni con regio decreto del 1938, evidentemente prima che nascesse la TELEVISIONE e viene imposto a chi detiene questi apparecchi, ipoteticamente anche a quelle persone che pernottano in alberghi o vi hanno il domicilio e/o la residenza, alle locazioni di immobili ammobiliati (con televisore) ecc. Oggi la televisione non è solo la RAI di stato “privata”, ci sono tantissime emittenti televisivi e radiofoniche realmente privati, quindi ci vuole chiarezza. Pare evidente che l’Agenzia delle Entrate dovrebbe attivare il suo centro legislativo e preparare un nuovo testo di legge da rimettere al ministro dell’economia che dovrà presentarlo alle camere per l’approvazione, al fine di eliminare tutto quello che non attiene un regolare tributo, se tributo dev’essere . Non ci vuole molto. La RAI non è una società di stato, perché della stessa ha preso possesso determinate lobbi, basta vedere la trasmissione di Paola Perego nella vita in diretta di RAI Uno, dove imperversano avvocati e consulenti giudiziari, che sono presenti nella trasmissione al solo fine di reclamizzare i loro studi professionali e non solo i soli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog