Cerca

Stramaledico

Egregio Direttore, stramaledico l’insensata e suicida decisione della cosiddetta Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati, i cui componenti dovrebbero rassegnare tutti le dimissioni per l’incredibile rifiuto alla reintegrazione delle materie artistiche nelle scuole italiane. Un incredibile suicidio intellettuale che disonora la storia d’Italia ed offende in misura inaudita quelli che credono nella bellezza ed esaltano doverosamente ciò che caratterizza l’italianità nel mondo. Significa privare le future generazioni di approcciarsi e cibarsi della mirabile espressione artistica che arricchisce e nobilita l’animo più di ogni altra espressione umana. Non ci sono ragioni che tengano e se non fosse così tragicamente vero, potrebbe sembrare una notizia falsa. Siamo giunti al culmine di una parabola che sempre di più sta scavando una fossa alla nostra cultura, con conseguenze gravissime per la formazione e la crescita culturale dei nostri ragazzi. Ma dove stiamo andando, dove vogliamo arrivare con questo continuo stillicidio nell’applicazione di rigore economico che sta svuotando gli animi e le fantasie dei nostri giovani, in nome di una non ben definita unione europea? Ai nostri tempi, quando i soldi erano pochi, era la cultura che veniva salvata; e quanti di noi hanno studiato, con enormi sacrifici, senza libri e risorse economiche, richiamati dalla conoscenza e dall’amore per lo studio! E’ come togliere una mano, un arto, utili alla nostra crescita. Se non fosse tragica, sarebbe una decisione ridicola, incomprensibile e ingiustificata, che copre di vergogna tutti indistintamente quelli che hanno maturato, pensato ed attuato questo disegno scellerato. Antonio Mirabile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog