Cerca

I DUE MATTEO

Franco Rella ha rilevato nella politica italiana il ritorno del nome . Del nome proprio, quello che una volta si chiamava "di battesimo". Ed ha citato il caso emblematico di Renzi, per tutti ormai solo "Matteo", attribuendo questo costume nuovo ad una sorta di memoria oratoriana. Non so se frequentasse l'oratorio anche l'altro Matteo - Salvini, il leader della Lega - ma dalla faccia e dall'uso compulsivo dei nuovi media direi di sì. Ora, i due Matteo segretari di partito hanno, oltre al nome all'età e alla passione calcistica, altro in comune: una lontana partecipazione televisiva. A Renzi Mike faceva infatti girare la ruota (non mancando di fargli, all'occorrenza, buuu), ed ora la gira lui, Matteo, almeno quella del Pd e non la fa toccare a Letta. Salvini invece, partecipò, da ragazzo, a un programma a quiz di Corrado Tedeschi: "Doppio slalom" (ricordate?). Ora, però, ha di fronte un doppio slalom nuovo e ben più impegnativo. Quello tra la Boldrini e la Kyenge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog