Cerca

Evasione fiscale a Napoli

Periodicamente a Napoli la Guardia di Finanza scopre l’acqua calda: mi riferisco all’evasione fiscale. Da queste parti lavorano quasi tutti in nero(80%), per accertarsene è sufficiente chiamare un artigiano: idraulico, elettricista , muratore , installatore, imbianchino, sarto ecc; a questi si aggiunga una massiccia evasione (di ricevute) da parte di medici, professionisti vari, parrucchieri o commercianti. Basterebbe visionare le dichiarazioni dei redditi, mediamente la stragrande maggioranza dei napoletani (fiscalmente) vivrebbe con poche centinaia di euro al mese. E’ naturale, poi, che la sanità partenopea e le entrate locali siano in deficit : pagano il ticket solo i dipendenti pubblici, quelli delle grandi aziende e tutti quelli tassati alla fonte. Se i redditi dichiarati fossero reali, la provincia di Napoli e le altre province Campane rassomiglierebbero a tante Mumbai , con mendicanti ad ogni angolo di strada, assenza di grossi centri commerciali, ikea, ecc. A titolo informativo la RCA auto a Napoli costa (mediamente anche in 1° classe) 4 volte più di tante città del Nord Italia, inoltre, il prezzo degli immobili è molto alto. E’ impensabile che un lavoratore che percepisce ( se li dichiara!) poche centinaia di euro al mese, possa pagare migliaia di euro per l’assicurazione auto più l’affitto di casa. Istituzioni competenti meditate!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog