Cerca

firenze culla dell'arte ma non dei lavoratori

sono un lavoratore della piscina comunale di bellariva in qualità di assistente bagnanti e istruttore di acqua gym, ad oggi è 20 anni che lavoro presso una società sportiva che gestisce l'impianto. in questi anni con i miei colleghi ne abbiamo passate di tutti i colori . abbiamo lavorato con rimborsi spesa,con contratti co co co e solamente da circa 2 anni gazie al sindicato cgil presi a tempo indeterminato. fosse finita qui anche se non e' il massimo non scriverei questa lettera. la cosa che mi fa arrabbiare e' che nonostante l'assunzione a tempo indeterminato sono 4 mesi che non riscuotiamo tenendo conto che il nostro stipendio e' 900 euro e spesso siamo stati pagati in acconti di un terzo o anche di meno della paga, oserei dire che a questi parametri negli altri campi lavorativi non si troverebbe nemmeno campo fertile in polonia visto che si parla di questi tempi di delocalizzazione. aggiungo inoltre e termino che il comune di firenze non solo mai ha controllato la situazione lavorativa dei lavoratori nel suo impianto dato in gestione ma ha addirittura pensato bene di bandire un nuovo bando di concorso per la riassegnazione della gestione della piscina togliendo le clausole sociali che ci garantivano la riassunzione. voglio ricordare che il nostro sindaco matteo renzi parlava a gran voce di un unico contratto a tempo indetrminato e clausole di tutela del posto dai tre anni! noi è 20 anni e allora???

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog