Cerca

Servitori dello Stato? No. Solo servitori!

Gentile direttore, condivido in pieno la richiesta fatta da Libero al Capo dello Stato di dimettersi dalla sua carica dopo che sono state rese note le testimonianze che Napolitano stava predisponendo all’insaputa del Parlamento e dei cittadini il cambio del governo guidato da Silvio Berlusconi fin dal giugno – luglio 2011. Le dimissioni sono una decisione obbligata che Napolitano deve, per rispetto a tutti i cittadini, a quelli che hanno votato per il centro destra e a quelli che hanno votato centro sinistra, a quelli che si interessano di politica e a quelli che la politica non la vogliono sentire nè vedere, perché il capo il Capo dello Stato non è una figura al di sopra della legge e della Costituzione. II Capo dello Stato non può chiedere ai cittadini il rispetto delle istituzioni, il rispetto delle leggi e l’applicazione di un’austerity che molti hanno pagato con la vita se non ha in primis un rispetto palese e formale verso i cittadini stessi. Solo la decisione di dimettersi può restituire ai cittadini quel rispetto che anche il Capo dello Stato deve loro. O Egli ha le prove che le testimonianze di cui siamo venuti a conoscenza ieri sono false, - e allora deve andare immediatamente in Parlamento e metterle a disposizione di tutti - oppure non può più ricoprire quella carica. A nulla serve dichiarare che le parole dei testimoni diretti sono “fumo”. Quelle parole, invece, sono pietre e non possono essere cancellate da una smorfia di raccapriccio. Invito Libero a tenere alta la guardia su questo tema e a non mollare fino a che l’inquilino del Quirinale non abbia passato la mano. E’ da scelte spregiudicate come questa che nasce il rifiuto dei cittadini al voto. Infine una piccola annotazione. Sentiamo dire spesso che questi signori sono servitori dello Stato; no. Sono solo servitori!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog