Cerca

SECONDO I SOSTENITORI DELL'EURO, CON LA LIRA L'ITALIA SAREBBE GIA' RIDOTTA A MACERIE

E' facile constatare come sull'euro vi siano opinioni diametralmente opposte, un po' come sull'effetto serra. C'è chi sostiene che la Terra si sta riscaldando, chi il contrario. Per l'euro è la stessa cosa: secondo alcuni è utilissimo, secondo altri un danno. Mi pare però che, oltre alle opinioni personali, esistano anche un enorme numero di dati oggettivi acquisiti, nonché delle teorie accettate dalla comunità scientifica che ci aiutano a interpretare quegli stessi dati. Le teorie fisiche ci dicono che l'effetto serra c'è, quelle economiche (teoria delle Aree Valutarie Ottimali) che, nelle attuali condizioni, l'euro è un danno. I sostenitori della moneta unica affermano una cosa che nessuno mai riuscirà a provare, per il semplice fatto che la fantastoria non può produrre prove, e cioè che se l'Italia non avesse aderito all'euro, ora sarebbe ridotta a macerie. Questo è l'unico argomento a loro favore. E' la stessa cosa che voler descrivere con assoluta certezza che cosa sarebbe successo se la Seconda Guerra Mondiale fossa stata vinta da Hitler invece che dagli alleati. Le affermazioni dei nostri governanti, secondo cui l'euro ci ha fatto bene e ci fa ancora bene, oltre che su analisi a lume di naso e su certezze indimostrabili di tipo fantastorico, poggiano forse su qualche altra diversa e sconosciuta teoria finora da loro mai citata? Con i più cordiali saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog