Cerca

Arroganza, prepotenza o ignoranza.

Al Direttore Maurizio Belpietro Ho sentito dal Sottosegretario Del Rio (alter Renzi) un discorso che mi preoccupa non poco. Mi pare di aver capito, da non addetto ai lavori, che il sottosegretario, in una intervista televisiva, sostenga che ove il parlamento non dovesse essere in grado di soddisfare i desiderata del Governo e del Presidente Renzi allora sarà necessario tornare alle urne. Il Governo non è un corpo estraneo, non è una sovrastruttura ma è espressione, o meglio dovrebbe essere emanazione, del parlamento che gli da la fiducia e pertanto maggioranza parlamentare e governo non possono essere in posizione conflittuale. In questo caso senza fiducia non c’è governo. Se il Governo non ha la maggioranza in Parlamento che vada a casa. La nostra è ancora una democrazia parlamentare per fortuna Siamo di fronte ad un ducetto?. Il sig. Presidente Lei non è un sindaco con una investitura popolare e non nomina e licenzia i ministri come il Sindaco fa con gli assessori che non ha bisogno della fiducia del Consiglio comunale. La minaccia di elezioni fatta dal sottosegretario è un attentato alla democrazia ed una specie di ricatto ai deputati ed ai senatori. “Se non fate quello che dico io vi faccio interrompere la legislatura e vi mando a casa”. Il Presudente della Repubblica dovrebbe richiamare questo ragazzotto arrogante.. Io in qualità di elettore, cittadino e contribuente ne faccio pubblica denuncia. Francesco amoroso, uomo qualunque. 23 febbraio 2014..

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog