Cerca

lettere al direttore

News da Radio 105

James Blunt attacca Damon Albarn

James Blunt attacca Damon Albarn

La stoccata di Blunt. Se c’è una cosa che James Blunt proprio non capisce è perché Damon Albarn nasconda le sue radici da "upper class", ovvero da ...

 

ascolta ora

Radio 105

Verso i domiciliari

Il caso Sallusti
non finirà
a casa Santanchè

Le ironie della stampa di sinistra sugli arresti a casa della compagna e i tanti paradossi di una vicenda demenziale

Il caso Sallusti
non finirà
a casa Santanchè

 

Il caso Sallusti non finirà nel salotto di Daniela Santanchè, questo possono crederlo solo quei colleghi che hanno ironizzato sulla prigione dorata in cui il direttore sconterebbe i domiciliari. E siccome le battute si sono sprecate, eccone un’altra: a casa della Santanché il pericolo di fuga può solo aumentare. Il punto è se sia una battuta oppure no. 

La vicenda è demenziale comunque la si guardi. Per intanto, Sallusti non è ai domiciliari: su questo dovrà decidere il magistrato di sorveglianza e potrebbe anche farlo settimana prossima o molto più in là. Sallusti non ha chiesto i domiciliari: sia perché non ne aveva diritto (pensava lui e pensano altri) sia perché ha rifiutato misure alternative alla detenzione in carcere. Sallusti non ha chiesto neppure i domiciliari a casa della Santanchè: è stato il procuratore capo a scegliere quella possibile soluzione selezionandola tra i vari indirizzi di reperibilità che Sallusti aveva indicato per legge. Neanche i pm hanno chiesto i domiciliari: il pool dei magistrati che mettono in esecuzione le sentenze, infatti, pensa che il direttore abbia già ottenuto una sospensione della sentenza (quella per poter chiedere i servizi sociali) e quindi non possa chiederne un’altra: in questo sono entrati in conflitto col procuratore capo Edmondo Bruti Liberati che è l’unico che in fin dei conti ha chiesto i domiciliari. Ma li ha chiesti: non concessi.

Leggi l'articolo integrale di Filippo Facci su Libero in edicola oggi 28 novembre

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    01 December 2012 - 17:05

    Ma siete tutti così pirla dalle vostre parti? è una gara tra titani della stupidità,tra falliti,rincoglioniti,decerebrati e quanto di peggio si possa immaginare tra il ciarpame sinistrorso. Come per i suoi colleghi spero che non si sia riprodotto perchè dei deficienti così è difficile che possano generare se non dei loro pari. Un consiglio:" si autotumuli" ed il mondo ne trarrà un grande beneficio.

    Rispondi

  • TheUndertaker

    28 November 2012 - 18:06

    condannato in via definitiva, in base alla legge vigente, ha avuto enne opportunità per evitare il carcere. prima, durante e dopo il processo. Ritenendosi al di sopra della legge, influenzato evidentemente dal senso di onnipotenza del Delinquente Naturale in Primo Grado, ha preferito sfidare tutto e tutti, pretendendo che il Parlamento si mettesse "ventre a terra" per sfornare l'ennesima legge ad personam dell'era berlusconiana. Non contento, mentre un parlamento di servi si metteva all'opera, ha pensato bene di insultarlo a gran voce. Ora mi sembra giusto che, di fronte a una tale tracotanza, venga rinchiuso, come ben merita, in una bella cella in compagnia di un energumeno da 120 Kg, condannato per stupro sodomitico seriale di pseudogiornalisti pelati, nonché amanti di vecchie galline starnazzanti, rifatte e plastificate. E che si butti la chiave!

    Rispondi

  • domino65

    28 November 2012 - 16:04

    il tuo nickname dice già tutto, non serve che aggiunga altro. Grande Facci e grande Sallusti! magistrati infami!

    Rispondi

  • patetici

    28 November 2012 - 15:03

    F F = Falla Finita

    Rispondi

Mostra altri commenti

Shopping

blog

Tommaso Labranca
Luoghi comuni per gente comune

Forza Chiara!

di Tommaso Labranca