Cerca

Niente pallone

La Rai rischia di perdere i diritti per la nazionale di calcio

Nazionale di calcio italiana

Vi immaginate la Rai senza la Nazionale o la Nazionale senza la Rai? Vi immaginate di non vedere più gli occhiali neri e la testa lucida di Marco Mazzocchi, oppure Fabrizio Failla a bordo campo con gli azzurri? Sky, Mediaset Premium e Fox Sport stanno alla finestra pronte a entrare a Coverciano e prendersi le partite della Nazionale di calcio nel quadriennio 2015-2018, che comprende le gare di qualificazioni per gli Europei in Francia del 2016 e i Mondiali in Russia del 2018. Finora infatti la Rai non ha firmato nessun accordo. Solo una proposta di 60 milioni per il nuovo ciclo, una proposta nettamente inferiore a quanto messo sul piatto per il quadriennio 2011-2014 (20 milioni di euro).

La crisi - Vendesi partite ufficiali della Nazionale di calcio italiana per il quadriennio 2015-2018. Astenersi perditempo. Sembra essere questo il senso del bando Uefa per la vendita dei diritti delle partite di qualificazione per gli Europei del 2016 e i Mondiali del 2018. Il presidente Michel Platini ha affidato il compito al Creative Artist Agency, agenzia pubblicitaria di sport e intrattenimento, di vendere i diritti tv per le partite delle nazionali al miglior offerente. Una novità assoluta, questa, visti i precedenti: fino ad oggi la responsabilità di vendita dei diritti era affidata alla Federcalcio Italiana che trattava direttamente con la Rai per la trasmissione in chiaro di tutte le partite della nazionale. Così le amichevoli degli azzurri che si disputeranno da gennaio 2015 in poi, la tv di Stato continuerà a comprarle direttamente dalla Federazione italiana

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frateindovino

    04 Marzo 2014 - 07:07

    La Rai rischia di perdere i diritti per la nazionale di calcio: Speriamo che sia vero

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    28 Febbraio 2014 - 19:07

    Non è che poi sveniranno gli italiani , se non vedranno la nazionale di calcio. Sarebbero più felici di non pagare il canone rai. Nel mondo del calcio girano troppi soldi, compresi i vertici federali.

    Report

    Rispondi

  • giuseppe.saitta

    28 Febbraio 2014 - 09:09

    E dobbiamo continuare a pagare l'abbonamento?

    Report

    Rispondi

  • libero.bruno

    28 Febbraio 2014 - 09:09

    Ma i soldi degli abbonamenti dove vanno a finire? Basta con i Fazio, le Litizzetto, Santoro e compagnia di guitti e ballerine...non se ne può più di canzonette ,concorsi a premi e tavole rotonde...Niente formula UNO, niente moto GP niente olimpiadi ed ora anche niente calcio ...Migliaia di scaldasedie e direttori, con stipendi da favola, convinti di essere i paladini della democrazia (basta ascoltare i mecrologi di quando muore uno di loro)...Avete rotto...andate a lavorare ..non vogliamo guitti ma sport e spettacolo perchè paghiamo..chiaro!! a Ragione Grillo--andate a f..c---

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog