Cerca

Rimpasto in vista al Nazareno

Bersani verso la presidenza del Pd

Bersani verso la presidenza del Pd

La pace tra le diverse anime del Pd verrà suggellata con la consegna dalla presidenza nelle mani di Pierluigi Bersani. Il posto, lasciato vacante dopo le dimissioni di Gianni Cuperlo in segno di dissenso con Matteo Renzi, troverebbe nell'ex segretario l'uomo che, secondo il Messaggero, metterà fine alle ostilità tra i democratici.
In realtà di segnali di pacificazione ce ne sono diversi. A cominciare da quelli lanciati da Massimo D'Alema che ammette: "Io avrei preferito un'altra leadership, ma ora c'è Renzi e dobbiamo sostenerlo". Poi ci sono i lettiani che scrivono un apposito documento sottoscritto da vari senatori in cui avvertono di "non farsi condizionare o dettare l'agenda da Berlusconi" e promettono "lealtà assoluta al governo". Infine Bersani, che nonostante abbia rubato la scena a Renzi il giorno del suo discorso alla Camera, di fatto ha spezzato una lancia in suo favore sostenendolo nella scalata a Palazzo Chigi.
E così nella ricomposizione della segreteria imposta dalle poltrone lasciate vacanti dai neoministri (oltre a quella di Renzi c'è quella di Mogherini, Madia e Boschi) il posto d'onore andrebbe proprio all'ex segretario del Pd che pur avendo vinto le elezioni non è riuscito a diventare premier. Qualche posto nella nuova segreteria dovrebbe essere lasciato per gli esponenti della minoranza. Il Messaggero parla di Matteo Orfini, di Roberto Speranza. Si starebbe ragionando anche di affidare un incarico di rilievo a Massimo D'Alema. Baffino potrebbe diventare mister Pesc, il ministro degli Esteri europeo: una carica che gli sfuggi la volta scorsa per il no di alcuni governi che gli preferirono la baronessa britannica Catherine Ashton. Ora che il Pd è entrato nel Pse le cose sembrano per lui più facili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    28 Febbraio 2014 - 15:03

    Bersani meglio presidente dell'assemblea di condominio del suo stabile, farebbe meno danni.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    28 Febbraio 2014 - 12:12

    Ragassi ma siamo pazzi? Renzi ha già dichiarato che si suicida? Non si fanno le primarie? Già dimenticavo oggi il PD fa da solo tutto con il benestare di napolitano,allora mi chiedo a che serve spendere tanti soldi per mantenere camera e senato? Povero renzi che bluff, pensa quanti italiani hai preso per il culo.

    Report

    Rispondi

blog