Cerca

Il caso

Chiede a McDonald's un risarcimento di 1.5 milioni di dollari per un tovagliolo

Chiede a McDonald's un risarcimento di 1.5 milioni di dollari per un tovagliolo

Un cliente del McDonald’s di Pacoima, in California, ha richiesto un maxi risarcimento di 1,5 milioni di dollari al colosso del fast food americano. Il sito web americano Tmz riporta l'intera vicenda, e spiega che l'uomo, Webster Lucas, si è lamentato di non aver ricevuto un tovagliolo insieme al panino che aveva ordinato. Dalla lamentela si è poi arrivati a una discriminazione per motivi razziali: quando l'uomo si è avvicinato al bancone per chiedere il tovagliolo che non aveva ricevuto, è stato bruscamente respinto dal dipendente del fast food che era di turno. Quindi, la maxi-richiesta di risarcimento. Le motivazioni della salatissima richiesta derivano proprio dall'accusa di odio razziale che Lucas ha rivolto al dipendente del Mc Donald's. L'uomo è infatti di origini messicane e afferma di essere stato pesantemente insultato per questo motivo. L'azienda si è subito scusata per l'accaduto e ha promesso di impegnarsi perché episodi di questo tipo non si ripetano mai più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aio_puer

    15 Gennaio 2015 - 08:08

    Ridiculous.

    Report

    Rispondi

  • Estero1

    28 Febbraio 2014 - 16:04

    ma no è che per caso sia il sig. Lucas il razzista ?? un po' come succede in Italia coi negri e cappuccini che si lamentano sempre perchè minoranze e vorrebbero imporre le loro tradizioni !!

    Report

    Rispondi

blog