Cerca

Tutti i fedelissimi di Renzi al governo

Tutti i fedelissimi di Renzi al governo

Fatto fuori Letta, Matteo ha di fatto decimato i fedelissimi dell'ex premier nelle nomine dei sottosegretari e dei viceministri. Renzi ha piazzato alcuni suoi fedelissimi nella squadra di governo. L'esecutivo Renzi pare sempre più a immagine e somiglianza del rottamatore. Oltre a Maria Elena Boschi ministro delle Riforme e dei Rapporti con il Parlamento, al governo è arrivato Luca Lotti sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega all’Editoria. Lotti segue Renzi dai tempi della Provincia e con cui ha condiviso tutto, fra i pochissimi di cui il premier si fidi davvero. Gli altri renziani del cerchio magico del governo vengono distribuiti fra Nazareno e Firenze. Il deputato Francesco Bonifazi resta a fare il tesoriere al partito e a controllare i conti, Dario Nardella torna nel capoluogo toscano come “reggente” e candidato sindaco alle prossime amministrative. Alla Pubblica amministrazione e semplificazione il segretario del Pd mette Angelo Rughetti, ex Anci. Agli Interni è stato confermato sottosegretario Domenico Manzione, fratello di Antonella Manzione, capo dei vigili e direttore generale di Palazzo Vecchio. Molto legato a Renzi l’ex sottosegretario alle Infrastrutture del governo Letta, Erasmo D’Angelis, già presidente di Publiacqua, appena nominato capo segreteria a Palazzo Chigi. Fuori dal “giglio magico”, ma comunque renziano, anche Ivan Scalfarotto, che va al ministero della Boschi. Poi c'è Antonello Giacomelli, sottosegretario allo Sviluppo economico, e Lapo Pistelli, che resta viceministro degli Affari esteri, arrivati in quota Franceschini. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fluciano

    02 Marzo 2014 - 08:08

    Ma voi credete ancora in Renzi? A me, dopo due giorni ha già aperto gli occhi. Mentre tutti o quasi sparlano del B., non si accorgono che nel portafogli e sul conto in banca (per chi c'è l'ha) i soldi calano. Pagate e non lamentatevi quindi.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    01 Marzo 2014 - 19:07

    Renzi ha dei fedelissimi, ma Silvio aveva dei ''ladrissimi'', Vuoi mettere...vince Silvio, no?

    Report

    Rispondi

  • mario.jaselli

    01 Marzo 2014 - 14:02

    Parlate del cerchio magico ma vi sfugge un particolare molto, molto importante i cui effetti negativi sono venuti subito alla luce: la lobby, fortissima, dei comuni rappresentata dall'Anci ha occupato Il Governo. Pensate: Renzi, Delrio, Rughetti, Reggi ed altri ex sindaci. È incredibile ma vero. Chi difenderá noi cittadini dal sindaco d'Italia. Da oggi ciò che si deciderá in Anci a favore dei comuni che, sprecano alla grande, sará tradotto in decreti legge. Di certo non sarete voi giornalisti a difenderci visto che vi sfuggono particolari così importanti ma, non vi sfuggono gli aspetti, molto interessanti, delle signore ministro.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    01 Marzo 2014 - 13:01

    Come spesso mi accade, ho superato il numero massimo ci caratteri consentiti, e l'ultima parte è stata tagliata . Se posso, riprendo le poche righe conclusive. Grazie. Comunque, l'appartenenza ad un cerchio magico è quanto meno una prima indicazione, che spesso (ne abbiamo avuti molti esempi, purtroppo) non si coniuga al meglio con limpide capacità di svolgere il ruolo assegnato. A prima vista, alcune delle varie Miss scelte da Renzi mi sembrano figure un po' sbiadite, ma è solo una sensazione vagamente epidermica. Vedremo di che cosa saranno capaci. Le aspettiamo al varco.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog