Cerca

Fascicoli da buttare

Italicum, emendamenti inutili: alla Camera 35mila euro spesi in fotocopie

Laura Boldrini, presidente della Camera

Il calcolo l'ha fatto Pino Pisicchio, vecchio lupo di mare delle aule parlamentari, ora vicepresidente del gruppo misto della Camera dei deputati. La valanga di emendamenti inutili (perché tutti sapevano sarebbero stati ritirati e molto asciugati) sulla legge elettorale ha prodotto un fascicolo stampato di centinaia di pagine: "Ho calcolato il costo dello stampato che ci hanno dato: 117 euro e 40 centesimi". Prezzi della tipografia Carlo Colombo a cui la Camera si rivolge per l'incombenza. Del fascicolone inutile sono state fatte 300 copie utili solo per 3 ore. Costo complessivo: 35.220 euro. Buttati via…

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • milibe

    06 Marzo 2014 - 18:06

    boldrini fallita fuori dalle palle…….

    Report

    Rispondi

  • nick2

    06 Marzo 2014 - 18:06

    Il solito articolo per bananas storditi. Ditemi cosa c’entra la Boldrini. Gli emendamenti devono essere presi in esame e devono essere fotocopiati. E’ sempre stato così. Vi faccio presente che fra questi ce n’è uno caro a molti di voi: l’emendamento salva Lega, che tanto inutile non è stato, visto che è passato. Che tristezza mi fate!

    Report

    Rispondi

  • encol

    06 Marzo 2014 - 17:05

    Ma come si fa ad affidare ad un soggetto simile la presidenza di una istituzione quando lo stesso soggetto farebbe fallire un chiosco di gelati in meno di 10gg.?

    Report

    Rispondi

blog