Cerca

Costa Concordia

Schettino, nel 2008 Costa lo aveva valutato come "insufficiente" nella comunicazione

Schettino, nel 2008 Costa lo aveva valutato come "insufficiente" nella comunicazione

Gravemente insufficiente. Nel 2008, quattro anni prima che la Concordia affondasse al largo del Giglio, Costa Crociere aveva valutato così l'operato di Francesco Schettino. Il comandante, unico imputato nel processo per il naufragio della nave, era stato giudicato dai suoi superiori come carente sia sul piano della leadership che su quello inerente al trasferimento delle comunicazioni ai vertici dell'aziende. Giovanni Onorato, ex direttore generale della compagnia, lo ha riferito ai giudici nel corso dell'udienza che si è tenuta a Grosseto lunedì 10 marzo.
Era proprio Onorato ad avere il compito di valutare l'operato dei comandanti per la società di navigazione. La scheda di giudizio in questione, deposta agli atti del processo, risale al 21 aprile 2009 ed è relativa alla condotta professionale tenuta da Schettino nel corso del 2008: "Non so cosa accadde di preciso ma possa immaginare che il comandante sia stato sollecitato a essere più trasparente nelle comunicazioni con il suo equipaggio e con l'azienda", commenta il testimone. Un rimprovero che, alla luce di quanto accaduto la notte di quel venerdì 13 gennaio, suona quasi profetico
"Ci fidavamo comunque di Francesco Schettino, altrimenti non gli avremmo affidato la responsabilità della Costa Concordia e di altre navi della compagnia", ha poi risposto l'ex direttore generale Onorato alle domande rivoltegli dai difensori del comandante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lombardi-cerri

    27 Gennaio 2015 - 10:10

    Onorato e Schettino non saranno per caso compaesani ?

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    11 Marzo 2014 - 17:05

    cazzate. se non era capace allora perche' gli affidano una nave? e poi vediamo di non prendere per il culo la gente: loro sapevano benissimo di questi inchini. schettino e' stato piu' goffo e incapace di altri, ma lo facevano tutti e ora e' solo colpa di schettino? addirittura vogliono far capire che lo tenevano ma di controvoglia? Non ci crede nessuno.

    Report

    Rispondi

    • gangisalvo38

      21 Maggio 2014 - 15:03

      e vero che l'inchino lo fanno tutti e forse continueranno , ma non gli hanno detto di andare sugli scogli, questa èèèèè incapacità del comandante, e non dimentichi che HA ABBANDONATO LA NAVE da vigliacco

      Report

      Rispondi

  • jborroni

    11 Marzo 2014 - 14:02

    Gravemente insufficiente..... ma ci fidavamo!!! Cazzarola , che razza di management. Spero che queste dichiarazioni vengano tenute in buon conto per la valutazione delle responsabilita' civili. Almeno c'e' la Costa da cui tirar fuori I soldi per gli indennizzi, altro che quel povero incapace, vitellone, gravemente insufficiente, nelle cui mani questi scellerati avevano messo migliaia di vite

    Report

    Rispondi

  • blu521

    11 Marzo 2014 - 14:02

    L'avevano valutato insufficiente. E allora? Cosa dovremmo fare ad uno piuttosto basso con spiccata tendenza a delinquere che vedeva ristoranti pieni?

    Report

    Rispondi

    • ermannogiraldi

      12 Marzo 2014 - 06:06

      vorrei sapere, cosa ciazzecca Berlusconi con la vicenda Schettino/Concordia. Vi ricordo che il Presidente Berlusconi è il meno peggio di chi gli è succeduto. Almeno lui è stato eletto dai cittadini, che se non sbaglio sono sovrani.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti