Cerca

La confessione

Parioli, una delle prostitute minorenni: trattate come macchine

Parioli, una delle prostitute minorenni: trattate come macchine

Dopo le polemiche per l'indagine su Mauro Floriani, il marito di Alessandra Mussolini, parlano le baby squillo dei Parioli e raccontano la loro esperienza. Sono state le stesse ragazzine, interrogate dal giudice il 5 febbraio scorso in sede di incidente probatorio proprio per evitare che debbano poi partecipare a un eventuale dibattimento pubblico, a raccontare di aver chiesto agli sfruttatori di non incontrare ragazzi troppo giovani, "per il fatto che magari li potevamo conoscere. Cioè, tipo di 18, 20 anni no. Questa era l’unica nostra preferenza. Io ai clienti dicevo di avere 18 anni, anche se mi è capitato che qualche cliente mi dicesse, vedendo le forme, “ma sei sicura? Sembri più grande”, afferma una delle ragazzine. E anche lo stesso Floriani si è difeso affermando che non si era reso conto dell'età delle ragazze.

Trattate come macchine - "Noi più che altro ci mettevamo i tacchi e ci vestivamo più elegante possibile per sembrare più grandi - hanno proseguito -. Quando poi abbiamo visto che ad alcuni clienti non gliene fregava niente, ci vestivamo normali. Ci truccavamo, ma in modo normale. Io mi ero fissata in testa come se avessi proprio 18 anni, dentro di me non avevo più 15 anni, facevo come mi pareva". E poi, parlando di Mirko Ieni, che aveva affittato l’appartamento e organizzava gli incontri: "Ci pressava e ci condizionava, ci trattava un po’ come delle macchine, per lui dovevamo esserci sempre, tutti i giorni, non voleva perdere i soldi, diceva che gli servivano i soldi per varie cose. Perché alla fine noi due eravamo l’unica sua fonte di guadagno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • locatelli

    17 Marzo 2014 - 16:04

    trattate come macchine io penso che erano trattate da puttane perche puttane erano

    Report

    Rispondi

  • operalnero

    16 Marzo 2014 - 22:10

    Che fine ha fatto Fearofthedark? Qualcuno ne ha notizia?

    Report

    Rispondi

  • operalnero

    16 Marzo 2014 - 22:10

    E se le mandassimo a raccogliere pomodori e la frutta sotto il sole cocente? Fanno schifo tutti, sfruttatori, clienti, queste che ancora ci intestardiamo a chiamare 'ragazzine', corrotte come vecchie baldracche.

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    16 Marzo 2014 - 12:12

    Non è che vogliono fare le vittime? nessuno le ha costrette, è stata una loro libera scelta

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog