Cerca

Verso il corteo di Fratelli d'Italia

Cristicchi e le foibe, gli antifascisti imbrattano piazza Savonarola a Firenze

8
Cristicchi e le foibe, gli antifascisti imbrattano piazza Savonarola a Firenze

Firenze si prepara al Corteo Tricolore, iniziativa "per la sovranità nazionale e monetaria, nel ricordo dei martiri delle foibe e degli eroi d'Italia, per il futuro della Nazione" si legge in una nota Facebook degli organizzatori. In strada Fratelli d'Italia con tanto di segretario del partito, Giorgia Meloni; e le realtà giovanili Casaggì e Fuan-Azione Universitaria.

Il mondo antagonista fiorentino non è stato però con le mani in mano e, a poco più d'un mese dall'interruzione dello spettacolo di Simone Cristicchi Magazzino 18, gli antifascisti se la prendono ora con Piazza Savonarola, rendez-vous del corteo. Bombolette alla mano, sulla storica piazza medicea compaiono stelle rosse e frasi inneggianti al Maresciallo Tito. "Uno spettacolino deprimente, truce e squallido, di cui la nostra città farebbe volentieri a meno" ha dichiarato in un comunicato il consigliere comunale FdI Francesco Torselli, nel quale ringrazia anche l'assessore Cristina Giachi per aver "approvato la mia mozione che chiede di promuovere, a partire dal prossimo anno scolastico, lo spettacolo di Simone Cristicchi Magazzino 18 nelle scuole secondarie fiorentine". E proprio questo potrebbe essere il motivo scatenante degli atti di teppismo: negli ultimi anni anche realtà amministrative storicamente di sinistra hanno cominciato a nutrire interesse per vicende a lungo relegate negli ambienti di destra come foibe ed esodo, provocando di conseguenza una perdita di agibilità e consenso ad ambienti radicali e barricaderi oggi ridottisi a prendersela con la statua di Savonarola.

di Marco Petrelli

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcello marilli

    23 Marzo 2014 - 11:11

    a firenze siamo pieni di TESTE DI CAZZO . purtroppo . mi congratulo con gregio che ha sintetizzato in poche parole un sentimento risaputo e comprovato dai fatti di certa feccia umana .

    Report

    Rispondi

  • gioch

    23 Marzo 2014 - 10:10

    PINKALIKOI: Le Fosse Ardeatine,seguendo la sua logica ,furono una conseguenza dell'azione demenziale(si sapeva che reazione sarebbe arrivata) di partigiani "eroi".

    Report

    Rispondi

  • gielle1

    17 Marzo 2014 - 08:08

    Che tristezza! Credevo che i fiorentini non erano così incivili.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media