Cerca

Verso il corteo di Fratelli d'Italia

Cristicchi e le foibe, gli antifascisti imbrattano piazza Savonarola a Firenze

Cristicchi e le foibe, gli antifascisti imbrattano piazza Savonarola a Firenze

Firenze si prepara al Corteo Tricolore, iniziativa "per la sovranità nazionale e monetaria, nel ricordo dei martiri delle foibe e degli eroi d'Italia, per il futuro della Nazione" si legge in una nota Facebook degli organizzatori. In strada Fratelli d'Italia con tanto di segretario del partito, Giorgia Meloni; e le realtà giovanili Casaggì e Fuan-Azione Universitaria.

Il mondo antagonista fiorentino non è stato però con le mani in mano e, a poco più d'un mese dall'interruzione dello spettacolo di Simone Cristicchi Magazzino 18, gli antifascisti se la prendono ora con Piazza Savonarola, rendez-vous del corteo. Bombolette alla mano, sulla storica piazza medicea compaiono stelle rosse e frasi inneggianti al Maresciallo Tito. "Uno spettacolino deprimente, truce e squallido, di cui la nostra città farebbe volentieri a meno" ha dichiarato in un comunicato il consigliere comunale FdI Francesco Torselli, nel quale ringrazia anche l'assessore Cristina Giachi per aver "approvato la mia mozione che chiede di promuovere, a partire dal prossimo anno scolastico, lo spettacolo di Simone Cristicchi Magazzino 18 nelle scuole secondarie fiorentine". E proprio questo potrebbe essere il motivo scatenante degli atti di teppismo: negli ultimi anni anche realtà amministrative storicamente di sinistra hanno cominciato a nutrire interesse per vicende a lungo relegate negli ambienti di destra come foibe ed esodo, provocando di conseguenza una perdita di agibilità e consenso ad ambienti radicali e barricaderi oggi ridottisi a prendersela con la statua di Savonarola.

di Marco Petrelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcello marilli

    23 Marzo 2014 - 11:11

    a firenze siamo pieni di TESTE DI CAZZO . purtroppo . mi congratulo con gregio che ha sintetizzato in poche parole un sentimento risaputo e comprovato dai fatti di certa feccia umana .

    Report

    Rispondi

  • gioch

    23 Marzo 2014 - 10:10

    PINKALIKOI: Le Fosse Ardeatine,seguendo la sua logica ,furono una conseguenza dell'azione demenziale(si sapeva che reazione sarebbe arrivata) di partigiani "eroi".

    Report

    Rispondi

  • gielle1

    17 Marzo 2014 - 08:08

    Che tristezza! Credevo che i fiorentini non erano così incivili.

    Report

    Rispondi

  • Pinkalikoi

    16 Marzo 2014 - 22:10

    La sinistra italiana, composta da persone di antica radice cattolica e quindi portata a negare le proprie colpe, ha sicuramente la colpa grave di aver nascosto gli eccidi compiuti dai partigiani jugoslavi. Detto questo, se gli jugoslavi furono gli autori diretti delle stragi, il fascismo ne fu la causa indiretta con la sua aggressione militare a paesi che nulla ci avevano fatto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog