Cerca

Il progetto

Il patto Renzi e Berlusconi
per cambiare la Costituzione: ecco come

Il patto Renzi e Berlusconi 
per cambiare la Costituzione: ecco come

Ci sarebbe un accordo tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi. Un patto che riguarda l'architettura della nostra Costituzione. Secondo il quotidiano Repubblica, infatti, il presidente del Consiglio e l'ex premier starebbero trovando un accordo sulla proposta di modifica costituzionale da inserire nel testo di riforma del Senato. Il premier non sarà più un "primus inter pares" rispetto agli altri ministri ma sarà su un piano superiore. Il premier quindi potrà revocare i ministri (facoltà attualmente inesistente) . La proposta, stando a quanto scrive il quotidiano romano, è stata elaborata da Forza Italia e sottoposta all'attenzione di Renzi e del ministro Boschi i quali la prendono seriamente in considerazione. Tra le altre novità c'è anche la cossiddetta "ghigliottina", cioè la possibilità di porre ai voti alla Camera un testo del governo entro un data previsa che potrebbe entrare anche in Costituzione, evitando così il continuo ricorso ai decreti. In questo modo i disegni legge potranno essere approvati o bocciati rapidamente, e i ministri potranno essere revocati mentre oggi il capo del governo non ha alcun potere di revoca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luigifassone

    26 Marzo 2014 - 22:10

    Fusse ca fusse...Con quel che segue !

    Report

    Rispondi

  • sanchomiosancho

    26 Marzo 2014 - 19:07

    ma perchè pagare un parlamento ed un senato allora?

    Report

    Rispondi

    • blu521

      30 Marzo 2014 - 17:05

      Il Senato con la Camera costituiscono il Parlamento. Cos'altro vuol pagare bananas scellerato!

      Report

      Rispondi

blog