Cerca

Il giallo

I genitori di Yara: "Vogliamo sapere chi l'ha uccisa"

I genitori di Yara: "Vogliamo sapere chi l'ha uccisa"

La loro farfalla" Yara è stata uccisa tre anni fa. Papà Fulvio e mamma Maura raccontano a Repubblica i loro giorni di angosciosa attesa per sapere chi è stato il mostro che ha ucciso la loro atleta, promessa della ginnastica ritmica. Finoras solo il buio, tutte le piste battute non hanno portato a nulla. Tutto è ancora avvolto nel mistero più assoluto, un giallo che sembra senza soluzione. Per i genitori di Yara l'angoscia è tripla: il dolore che non si placherà mai per la perdita della figlia, l'assoluta assenza di certezze su chi possa averla ammazzata e il timore che il killer possa colpire ancora e che altri possano vivere lo stesso incubo che da tre anni ha cambiato la loro vita.

La pista - "La persona che ha ucciso nostra figlia è ancora in giro e potrebbe colpire un'altra volta. Dopo oltre tre anni - dice la madre di Yara a Repubblica - con tutto lo sforzo che viene messo nelle indagini, am che non è bastato, aspettiamo che chi sa si faccia avanti senza paura. Per aiutare gli investigatori a risolvere il caso. E assicurare il colpevole alla giustizia". Nonostante tutto la famiglia Gambirasio dice di credere ancora nella giustizia umana e in quella divina. "Dobbiamo dare una risposta concreta ai nostri figli ce lo chiedono loro". Gli nvestiagori seguono la pista che porta al figlio illegittimo di un autista di Gorno, in val Seriana, Giuseppe Guerinoni morti nel 1999. Ma per gli investigatori trovarlo è "peggio che pescare un ago nel pagliaio". Il fascicolo comprende una serie di testimonianze di sensitive, segnalazioni di veggenti che hanno riempito di colpi di scena questo giallo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emilioq

    02 Aprile 2014 - 07:07

    Povera gente in mano a incapaci, nullità assolute che hanno " condotto le indagini ". Devono smetterla di prendere in giro la gente....ci sono decine e decine di delitti irrisolti che passano nel dimenticatoio ma non per le famiglie che stupidamente credono ancora nella giustizia. Poveretti!!!!

    Report

    Rispondi

blog