Cerca

Numeri da fame

Istat, il 42,6% dei pensionati prende meno di mille euro al mese

Istat, il 42,6% dei pensionati prende meno di mille euro al mese

"Le pensioni non si toccano". Il ministro del Tesoro Pier Carlo Padoan prova a rassicurare i milioni di pensionati che temono un prelievo da parte del governo. Ma a quanto pare l'idea del ministro deve ancora essere accolta dal Consiglio dei Ministri. Così Padoan precisa: "Lo ha detto chiaramente il presidente Renzi, i dettagli li dobbiamo ancora discutere". E il governo farebbe bene a non toccare le tasche dei pensionati visti gli ultimi dati Istat. Infatti non più di quattro pensionati su dieci (42,6%) hanno un reddito da pensione inferiore ai mille euro al mese. Il dato emerge da rilevazioni dell'Istat sul 2012, dai quali si vede anche che il 38,7% degli italiani percepisce tra i mille e i duemila euro, il 13,2% tra i duemila e i tremila. Il 5,5% degli italiani in pensione prende tra i tremila e i cinquemila euro al mese, o di più. Il primo gruppo rappresenta il 4,2% del totale, il secondo l'1,3%.

I dati - I pensionati in Italia sono 16,6 milioni, 75mila in meno rispetto al 2011. I "nuovi pensionati", ovvero quelli che hanno iniziato a percepire la pensione nel 2012, sono 626.408, meno di quanti hanno smesso di riceverla, 701.101. La spesa è aumentata dell'1,8% ed è pari a 270.720 milioni di euro. L’importo medio annuo delle pensioni è pari a 11.482 euro. Sempre secondo l'Istat, al 67,3% di italiani che percepiscono una sola pensione, bisogna sommare un 24,9% che ne ha due e un 6,5% che ne ha tre. L'1,3% dei pensionati riceve quattro o più pensioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    03 Aprile 2014 - 07:07

    E ci mancherebbe solo che tassiate anche le pensioni da fame. Ma dei vostri vergognosi quanto indecenti EMOLUMENTI non ne parlate mai???????

    Report

    Rispondi

  • claudio maestri

    02 Aprile 2014 - 20:08

    !!!Sono soggette a trattenute IRPEF statali,regionali,comunali ed altro. Tutto ciò è incostituzionale dato che le pensioni sono frutto di contributi versati da chi ha lavorato una vita e dalle aziende che hanno versato la loro parte...e che parte! Il tutto è di gran lunga,come noto, superiore a quanto poi corrisposto dallo Stato, l'eccedenza serve ad aiutare i meno fortunati. Ladri!

    Report

    Rispondi

  • bruggero

    02 Aprile 2014 - 18:06

    Pier Carlo Padoan, non hai capito una mazza, devi "ritoccarle", dato che il vostro EURO, di fatto, le ha dimezzate !!!???

    Report

    Rispondi

  • marmarvit52

    02 Aprile 2014 - 18:06

    E c'è qualcuno che le vorrebbe tagliare del 10% fino a 750 euro/mese, del 15% fino 1250 e del 30% oltre! Delinquenti, delinquenti e delinquenti!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog