Cerca

Spese in aeroporto con la guida

A Malpensa per i passeggeri cinesi arrivano gli shopping helper

Iniziativa della Sea in collaborazione con la Fondazione Italia Cina

A Malpensa per i passeggeri cinesi arrivano gli shopping helper

Sono 19 i voli non stop che ogni settimana collegano Milano Malpensa con la Cina. E 751.000 i passeggeri che nel corso del 2013 hanno viaggiato tra il principale scalo milanese e il Paese del Dragone, con Hong Kong, Shanhai e Pechino prime tre destinazioni per traffico. Un volume notevole, pari a circa un passeggero su 25 tra quelli che partono o arrivano. Sono viaggiatori che volentieri attendono il volo passeggiando tra le boutique del Terminal 1 per portarsi a casa un pezzo di made in Italy. E Sea ha deciso di pensare a loro mettendogli a disposizione gli "shopping helper": ogni giorno, in vista delle partenze dei voli per la Cina, due ragazze laureate in lingue orientali che hanno vissuto in Cina e che hanno seguito dei corsi di formazione presso la Fondazione Italia Cina sulla cultura e sul cerimoniale di vendita ai cinesi, guideranno il passeggero alla scelta e all’acquisto nei negozi dell’aeroporto, dando anche assistenza nelle pratiche di tax refund. Verranno inoltre distribuiti a tal fine una mappa in lingua e un’apposita segnaletica che descrive i negozi presenti all’interno dello scalo.

Il progetto “Chinese Friendly Airport” nasce in seguito a una prima survey condotta sui passeggeri cinesi in partenza da Milano Malpensa, che ha verificato l’approccio di questi passeggeri rispetto a differenti ambiti, da quello commerciale e operativo, fino all’apertura di tavoli di lavoro con enti ed istituzioni del territorio. L’avvio del progetto ha visto l’introduzione della lingua cinese nelle principali segnaletiche aeroportuali di servizio al fine di agevolare gli spostamenti della clientela cinese all’interno dell’aeroporto. Per offrire un ulteriore supporto è stata inoltre tradotta in lingua cinese l’app per smartphone di Milano Malpensa, utilizzabile gratuitamente grazie alla connessione Wi-Fi disponibile nello scalo.

Dal punto di vista commerciale, la collaborazione con Tour Operator specializzati nella gestione di flussi di turisti cinesi Incoming/Outgoing ha permesso di distribuire ai passeggeri cinesi una carta sconto denominata “Fascination”, volta ad incentivare lo spending nei retail dell’aeroporto.

di Matteo Legnani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog