Cerca

Levatacce mattuttine

A che ora si sveglia la mattina Renzi?: ecco gli orari forniti da Chicco Testa

A che ora si sveglia la mattina Renzi?: ecco gli orari forniti da Chicco Testa

Era stato chiaro fin dall'inizio Matteo Renzi, quasi a dire "il Premier non dorme mai, è sempre vigile sul Bel Paese". Esattammente da quel 26 febbraio quando, a pochi giorni dall'insediamento del suo governo, twittava alle 6.40 "A #PalazzoChigi lavorando sui dossier più urgenti del Governo. #buongiorno #lavoltabuona". Un premier che dorme poco. Il tutto quasi a sottolineare che nelle prime luce dell'alba, a Palazzo Chigi, lontano dalle voci che affollano ogni giorno il palazzo di potere a due passi da Piazza Venezia, si lavora meglio. La conferma delle levatacce mattuttine del premier arriva oggi da Chicco Testa, amico di Renzi prima ancora che divenisse sindaco ed ex presidente Enel che, dalle colonne de il Foglio di Giuliano Ferrara, rende pubblici gli orari in cui l'insonne Matteo spesso gli scrive.

Il mattino ha l'oro in bocca - "Qualche mattina, molto presto perché noi anziani dormiamo poco, diciamo tra le 5 e le 6, gli mando un sms per vari motivi. Dopo un minuto arriva la risposta. Mi sono segnato le ore: 5,15 - 6:01. 5:49...". Testa non si sofferma soltanto sugli orari mattutini del premier ma racconta le abitudini di altri esponenti del governo, tra cui ministri e consulenti: "Carlo Stagnaro - spiega - consulente del ministro Federica Guidi, si sveglia sempre molto presto, ne fanno fede i tweet che immette ad ore antilucane. Così talvolta capita che ci telefoniamo verso le 6, le 6.30 del mattino". Poi continua: "La sua Ministra, invece, mi dà appuntamento per discutere di elettricità quando va bene, come questa mattina, alle 8.00. Talvolta anche prima. Al ministero dello Sviluppo economico a quell'ora fino a ieri manco erano aperte le porte. Sempre uscendo dal ministero lo stesso Testa racconta di aver incontrato un parlamentare del centrodestra che aveva avuto un appuntamento alle 7:30: "Era un po' stupito per gli orari e quindi gli ho raccontato degli sms di Renzi. Ha fatto una faccia che ho fatto fatica a interpretare. Non ho capito se voleva dire questi son matti o questi ci fottono".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog