Cerca

Como

Vuole leggere il Kamasutra in classe:
prof di musica sospesa per 10 giorni

Vuole leggere il Kamasutra in classe:
prof di musica sospesa per 10 giorni

È stata sospesa per dieci giorni dall’insegnamento perché avrebbe chiesto a uno studente di portare il Kamasutra in classe per leggerlo. È successo alla scuola media Parini di Como, racconta il quotidiano «La Provincia». L’antico testo indiano dedicato all’amore e alla sessualità, però, sarebbe soltanto la punta dell’iceberg di una situazione che si protrae da tempo. Secondo i genitori di alcuni studenti la professoressa, insegnante di musica di 54 anni, avrebbe utilizzato con eccessiva leggerezza Facebook chiedendo l’amicizia agli alunni e condividendo foto giudicate poco opportune. Anche per questa ragione all’inizio dell'anno la scuola aveva vietato l'utilizzo in aula di qualsiasi supporto informatico e multimediale, tablet e smartphone compresi. Già nel 2005 la docente era stata al centro di un caso analogo: quando insegnava alla scuola secondaria Tibaldi di Cantù era stata accusata di aver mostrato il seno in classe. La vicenda suscitò polemiche per diverse settimane e si concluse con la piena assoluzione della donna dopo un’indagine interna condotta da un ispettore ministeriale.

di DARIO ALEMANNO

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco53

    09 Ottobre 2014 - 10:10

    Il Kamasutra? Ma che musica è? Roba da matti! Questa aveva voglia di combinare qualcosa coi suoi studenti più arditi...mi sa tanto. Nonostante i 54 anni aveva la caldaia in ebollizione!

    Report

    Rispondi

  • fausta73

    14 Aprile 2014 - 17:05

    ma è matta? Ah, forse mentre lo studente leggeva voleva fare un sottofondo musicale. Ancora non è stata licenziata!

    Report

    Rispondi

  • brontolo1

    13 Aprile 2014 - 21:09

    ha pure 54 anni,e sicuramente non sarà quel che si definisce un tronco di figa!

    Report

    Rispondi

  • aifide

    13 Aprile 2014 - 17:05

    Classico caso di burnout......................ovvero docente scoppiata!

    Report

    Rispondi

blog