Cerca

Conflitti d'interessi

Pd, il tesoriere Francesco Bonifazi ha 105mila azioni Mps

Pd, il tesoriere Francesco Bonifazi ha 105mila azioni Mps

Il corto circuito tra Partito democratico e Monte dei Paschi di Siena, la "banca della sinistra", passa anche dal tesoriere Pd. Nel portafoglio di Francesco Bonifazi, infatti, oltre a 200 azioni dell'Eni, 250 dell'Astm, 1.500 dell'Immsi, 350 della Sias, spiccano anche 105.070 azioni (valore: 26.362 euro) di Mps. Banca il cui ex presidente Giuseppe Mussari, prima di finire nella polvere per lo scandalo finanziario che ha fatto tremare Rocca Salimbeni, al Pd tra metà 2002 e inizio 2013 ha versato circa 683.500 euro come "erogazioni liberali". Così le definì il predecessore di Bonifazi, Antonio Misiani, imbarazzato nel pieno dell'inchiesta giudiziaria che aveva sollevato il velo sui rapporti economici, gli incroci pericolosi e i rapporti non detti tra il principale partito della sinistra italiana e una delle principali banche italiane. Il presidente di una banca, sosteneva un anno fa il Pd, ha diritto a finanziare autonomamente, per convinzioni personali, un partito politico. Problema di opportunità, si diceva. A maggior ragione se il rapporto si inverte e se è un politico, con un ruolo di primo piano, a puntare soldi (propri) su un soggetto finanziario tra i principali del Paese e spesso al centro del dibattito pubblico. Anche questo è conflitto d'interessi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bolinastretta

    15 Aprile 2014 - 16:04

    che schifo! mi piacerebbe sentire la bindi cosa ha da dire... di dalema sappiamo già tutto comprese le rate del leasing di Icarus che UNIPOL ha pagato al posto suo. Ma poi a rivenderla e a incassare per comprarsi la tenuta é stato lui!!!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    15 Aprile 2014 - 10:10

    Ma come vi permettete voi beceri di dx di dubitare della virtù civica e della forza morale della sx? Siete veramente dei cattivoni malpensanti. Sono anni che ci abboffano le p...e con il conflitto d'interessi dell'ex Cav., mentre il Pd è, di fatto, proprietario di una banca e referente di molte altre, il caso UNIPOL è un esempio. Ecco xchè la sx, nonostante le chiacchiere, nn ha mai fatto nulla!

    Report

    Rispondi

  • alvit

    15 Aprile 2014 - 08:08

    Tasche piene di soldi altrui e un deficit rosso sangue nel bilancio del partito dei deficienti. Hanno la banca e il tesoretto, sudore dei risparmi dei poveri deficienti dei clienti. Gli intrallazzi dei vertici bancari e del partito non vengono svelati, fra un po' ci sarà il veto dell'inciucciatore n. 1 il vecchio del colle e tutto è già stato segretato. Guai a chi parla, il partito non permette.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    14 Aprile 2014 - 22:10

    Poverino !!!! Prego fate il 117 e controllate certe dichiarazioni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog