Cerca

Dopo la sentenza

La difficoltà esalta Silvio: "Adesso mi riprendo i voti"

La difficoltà esalta Silvio: "Adesso mi riprendo i voti"

Sarà lo scampato pericolo o che è umano temere sempre il peggio, fatto sta che ieri Silvio Berlusconi è sembrato a chi lo ha incontrato molto sollevato, persino «in forma, combattivo». Appresa dalle agenzie di stampa la decisione del Tribunale di Sorveglianza di Milano mentre riceveva a Palazzo Grazioli lo stato maggiore azzurro, ha tirato un sospiro di sollievo. «Mi trattano come un criminale da rieducare, mi definiscono “pericoloso” a me che non ho mai fatto male ad una mosca, che do del “tu” ai leader del mondo», si è lasciato scappare. Di più: «Vi sembra normale che un assistente sociale debba valutare il mio comportamento? Ho preso dieci milioni di voti un anno esatto fa...».
Gli avvocati, però, lo hanno riportato subito alla realtà: «Presidente, è andata bene. Più di così non potevamo ottenere». Niccolò Ghedini, che era presente al vertice, ha addirittura diramato una nota con la quale definisce «equilibrata e soddisfacente» la decisione dei magistrati. (...)

 


Continua a leggere l'approfondimento di Paolo Emilio Russo
su Libero in edicola oggi mercoledì 16 aprile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Tobyyy

    16 Aprile 2014 - 18:06

    Toby - Esiste eccome il buon Dio ! Credevano di annientarlo, invece lo hanno risorto e neppure loro immagino i danni che si son fatti, insomma, si sono tagliati le palle con le loro mani e se ne accorgeranno come sempre, ma quando sarà troppo tardi...e li sbaraglierà ancora una volta e vedranno vincere come sempre...comunisti cretini...!

    Report

    Rispondi

  • aquila azzurra2

    16 Aprile 2014 - 12:12

    essere il terzo partito non è nel dna della destra.Fra traditori ed abbandoni sarebbe stato meglio prendersi un anno sabbatico ,aspettare lo sfascio che combineranno renzi ed i suoi senza parteciparvi in alcun modo, e lo combineranno di sicuro,dopo le elezioni troika e merkel alzeranno la voce.ritornare libero per rifondare f.italia ripulita con gli amici rimasti e nuove leve, un successo sicuro!

    Report

    Rispondi

  • skyroll

    16 Aprile 2014 - 12:12

    Caro Silvio:bando alle ciance e siccome il repetita iuvant, basta seguire nel senso piu' lettario i 10 "comandamenti" dei quali Libero gia' da anni continua ad indicare;diversamente ARRIVEDERCI a FILIPPI , se vuoi che la grande percentuale di probabili astenuti dal voto,facciano una consapevole retromarcia.

    Report

    Rispondi

  • aquila azzurra2

    16 Aprile 2014 - 11:11

    riprendere i voti? cosa prometterà agli elettori di centrodestra? fare le riforme con vetero comunisti camuffati che lo stanno trascinando da dove aveva tirato fuori il paese? che continuerà a sopportare l'esodo di ex pupilli ed amici invece di cacciarli via prima? di consentire a questo governo lo sfascio definitivo della finanza per poi fare una bella patrimoniale?

    Report

    Rispondi

    • andrimail

      16 Aprile 2014 - 12:12

      d'accordo aquila azzurra, molto giusto quello che dici, ma proprio per quello che tu dici e' ancora Lui il piu' credibile per risolvere i problemi dell'Italia, rispetto a Renzi o Grillo,..

      Report

      Rispondi

      • aquila azzurra2

        16 Aprile 2014 - 12:12

        in questo strano paese che giudica meglio chi strilla più forte ora l'aria tira per renzi e grillo, bisogna essere pazienti : questi signori si bruceranno molto velocemente ed il pd non smentirà la sua tradizione di partito inutile e litigioso. dovremo assistere ad un altro salto indietro del paese? purtroppo anche questa è democrazia, aspetteremo un anno, forse meno,ma ci riprenderemo il paese.

        Report

        Rispondi

blog