Cerca

Classifica

Ecco i 10 migliori e peggiori lavori del mondo

Ecco i 10 migliori e peggiori lavori del mondo

Vi siete mai chiesti quale sia il migliore lavoro del mondo? La risposta arriva dal sito Careercast.com che ha pubblicato la classifica dei 100 migliori e peggiori lavori del mondo. Questo curioso elenco viene stilato ogni anno tenendo conto di parametri come l'ambiente in cui si svolge la professione, le condizioni lavorative a cui si è sottoposti e lo stress che queste provocano. Influiscono poi sulla posizione in classifica anche la retribuzione e il mercato.

I lavori più belli - Quali sono quindi i lavori migliori del mondo? Se vi aspettavate professioni che prevedono viaggi, la scoperta delle meraviglie del mondo e grandi guadagni, vi sbagliavate. I primi posti della classifica, infatti, sono occupati dai matematici (che occupano, sorprendentemente, il primo posto), seguiti dai professori universitari, dagli studiosi di statistica e dagli attuari, che si occupano di indagini campionarie e previsioni di mercato. Hanno compiuto un'ottima scelta anche gli otorini (5° posto), igienisti dentali, sviluppatori di software, analisti di sistemi operativi, fisioterapisti e logopedisti.

I lavori peggiori - Nella classifica dei 200 lavori che vanno dal migliore al peggiore, il giornalista occupa il 199° posto, seguito dal taglialegna. Due lavori molto diversi, accomunati però dal fatto che entrambi non sono ideali nel mantenere un giusto equilibrio tra retribuzione e stress che la professione provoca. I taglialegna e i giornalisti, che occupano primo e secondo posto in questa top 10 dei peggiori lavori al mondo, sono seguiti dai militari arruolati, tassisti, broadcaster, capo cuoco, stuart e hostess, operatori ecologico e vigili del fuoco. Il lavoro piuù brutto in assoluto? La guardia carceraria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    19 Aprile 2014 - 15:03

    Nessuno ha mai provato a fare il marinaio sulle metaniere?

    Report

    Rispondi

blog