Cerca

Il caso

M5S, soldi pubblici per il buffet in onore di Grillo

M5S, soldi pubblici per il buffet in onore di Grillo

Questione di panza. Anche Grillo mangia e lo fa con i soldi pubblici. E' servito un piccolo trucco lessicale, per rendere più digeribile ad elettori e attivisti una esborso di soldi del gruppo per comprare prosecco, focaccine e pizzette da offrire al grande leader Beppe. Il caso lo ha raccontato Repubblica.

La "panza" di Grillo - Secondo il quotidiano di Ezio Mauro, l'11 luglio 2013 il leader M5s tenne una conferenza stampa a Palazzo Madama riferendo del suo incontro con Giorgio Napolitano. Allora Grillo disse che i suoi senatori 'rendicontavano tutte le spese' finanziate con i soldi dei gruppi. Spese destinate dal regolamento del Senato "alle attività di studio, alla comunicazione istituzionale e politica, alle spese di segreteria e per pagare il personale assunto delegato a queste mansioni".

Le spese - E tra quelle spese non dovevano di certo figurare panini, pizzette e focaccine.  Ma, mentre nel documento pubblico diffuso sul web si legge nella casella dell'11 luglio di 114 euro spese per "spese di rappresentanza", nel libro mastro ad uso interno del gruppo la voce, come racconta Repubblica, risulta registrata così: "Acquisto panini e bibite per accoglienza Beppe Grillo per la conferenza stampa del 10 e 11 luglio 2013 presso il posto di ristoro dei dipendenti del Senato". A volte la "trasparenza" ha le sue ombre difficili da "digerire"...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu521

    26 Aprile 2014 - 19:07

    Abbiamo pagato le mignotte, che saranno mai un po' di panini

    Report

    Rispondi

  • giddyup

    26 Aprile 2014 - 19:07

    114 euro per il pranzo di parlamentari e capo politico della prima forza politica d'Italia. Con questo volete denigrare un movimento? Questo spiega il livello dell'informazione in Italia, mancanza totale di intelletto.

    Report

    Rispondi

    • fabiou

      26 Aprile 2014 - 19:07

      ezio mauro e libero dovrebbero vergognarsi

      Report

      Rispondi

  • Royfree

    26 Aprile 2014 - 18:06

    Eccoli qui i sinistroidi. Rompono le palle per 114 euro, del resto documentate, e nascondono i miliardi che sono girati sul MPS. La zizzinella sta per finire, preparatevi e emigrare.

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    26 Aprile 2014 - 18:06

    Per legge Grillo e la sua armata Brancaleone 5 Stelle non può percepire il finanziamento pubblico non avendo uno statuto interno ma solo dittatoriale. Però percepisce milioni di euro dai suoi potenti blog. Oltretutto i Grillini quasi tutti sono dei morti di fame senza arte ne parte soggetti a rubare più degli altri e i fatti lo dimostrano.

    Report

    Rispondi

    • mau340

      26 Aprile 2014 - 21:09

      @miraldo. Questa frottola del M5S che non ha lo statuto è roba vecchia e ammuffita, smentita dai fatti. Lei è un penoso ignorante che straparla a vuoto di cose che non conosce.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog