Cerca

Il raduno

Pontida, Salvini: "Usciamo dall'Euro e liberiamoci dalla Merkel"

Pontida, Salvini: "Usciamo dall'Euro e liberiamoci dalla Merkel"

"Quella di oggi è la prima Pontida di liberazione dall’euro di una Lega disponibile anche alle istanze della gente del Sud". Così Matteo Salvini ha presentato il mega raduno del Carroccio davanti a migliaia di attivisti Padani. Le parole del segretario federale della Lega sono in chiaro segnale che il Carroccio vuole dare al suo elettorato: battaglia all'Europa e all'Euro. Salvini ha infatti affermato che alla cancelliera tedesca Angela Merkel "preferisco certamente Marine Le Pen che difende prima di tutto i francesi mettendo uno stop all’immigrazione clandestina e alla deriva islamica». Per Salvini «c’è da salvarsi dalla gabbia di matti dell’euro e dalla Merkel che ha massacrato la nostra economia con una moneta sbagliata. Solo così - conclude - si può tornare a lavorare e a produrre".

Basta euro - Parola d’ordine di quest’ anno è "basta euro" e proprio su questo argomento si concentreranno gli interventi dei tre “governatori” del nord, Roberto Maroni, Luca Zaia e Roberto Cota cui seguiranno Roberto Calderoli e Umberto Bossi prima dell’intervento conclusivo dello stesso Salvini. "Un’altra Europa e possibile", lo slogan che fa da sfondo al palco e dal quale i dirigenti leghisti lanceranno i loro appelli affinché, come dice lo stesso Salvini "ci si liberi dalla gabbia di matti che sostengono l’euro. Solo così - spiega - si potrà tornare a produrre e a lavorare". Sul palco con Slavini anche alcuni dei secessionisti veneti che erano stati arrestati qualche settimana fa. Salvini infine, in collegamento a In Mezz'Ora di Lucia Annunziata ha ribadito al Berlusconi, anche lui ospite durante la diretta, che la Lega ha una ricetta "diversa da quella di Forza Italia per l'Europa. Noi stiamo con la Le Pen, gli azzurri invece sono nel Ppe e quindi con la Merkel". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • diwa130

    18 Novembre 2014 - 17:05

    Dico solo due percentuali, 24% e 27%. Sono gli interessi bancari che si pagavano sui prestiti bancari e sull'extra fido, prima dell'entrata nell'euro. Oggi sono legalmente tassi usurai. Un'altra percentuale. 20% sono gli interessi sul debito pubblico pagati durante l'epoca Craxi (grande statista del c..z). Con l'euro gli interessi sono immediatamente crollati a percentuali con una cifra sola.

    Report

    Rispondi

  • Aprile2016

    16 Maggio 2014 - 13:01

    Dai kommenti dei "girini di fogna rossa" si evince la kuleria passiva e la rabbia che nutrono in corpo contro le persone che hanno insita nella mente la ragione in linea con la Logica che detta Madre Natura e non i pederasti tipo "l'orekkinato del tavoliere delle Puglie col perizoma sporco di merda", l'ubriakone della "Bettola Ber-sani, i komici stridulanti e skoppiati a furia di drogarsi, i Letta

    Report

    Rispondi

  • Aprile2016

    16 Maggio 2014 - 13:01

    ***Dai kommenti dei "girini di fogna rossa" si evince la kuleria passiva e la rabbia che nutrono in corpo contro le persone che hanno insita nella mente la ragione in linea con la Logica che detta Madre Natura e non i pederasti tipo "l'orekkinato del tavoliere delle Puglie col perizoma sporco di merda", l'ubriakone della "Bettola Ber-sani, i komici stridulanti e skoppiati a furia di drogarsi, i Le

    Report

    Rispondi

  • Laima

    07 Maggio 2014 - 09:09

    appello a tutti i politici che vogliono dimostrare responsabilità; Ho appena letto di una ex consigliere regionale della Sardegna, di 41 anni che percepisce la modesta pensione regionale di oltre 5.000 Euro.mensili. Un appello a Renzi faccia pubblicare tutti i vitalizi erogati in Italia + le pensioni percepite dai politici di ogni ordine e grado, pensioni pagate coi contributi figurati.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog