Cerca

A Ugnano

Firenze, donna uccisa e crocifissa a un palo. Psicosi serial killer

Firenze, donna uccisa e crocifissa a un palo. Psicosi serial killer

Legata a un palo con le braccia larghe, come fosse stata crocifissa. Così è stata trovata questa mattina una ragazza uccisa a Ugnano, vicino Firenze. La donna era di carnagione chiara e non doveva avere più di 30 anni. I suoi vestiti sono stati trovati a un chilometro di distanza e c'è anche un testimone che ha sentito alcuni lamenti domenica sera alle 23.30, scambiandoli per versi di animali. Secondo i medici legali sul corpo non ci sono segni evidenti di violenza.

L'omicidio sta facendo tornare la paura del mostro del cavalcavia che sempre a Ugnano aveva lasciato il segno il 28 marzo 2013. In questa zona, la stessa del mostro di Firenze, frequentata soprattutto da prostitute, era stata violentata una 46enne italiana, trovata anche lei completamente nuda e legata a una transenna con dei nastri. In quell'occasione la donna aveva detto ai Carabinieri di essere stata aggredita da un cliente scappato con la sua borsa e l’incasso della serata. Le aggressioni succedono da anni, dicono i residenti del posto. E non sono mancate nell’ultimo anno. Due ragazze sono state prese di mira, violentate e abbandonate nude e legate. In un caso sono dovuti intervenire addirittura gli stessi residenti della zona in soccorso di una donna poco dopo l'aggressione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • veneziana49

    09 Maggio 2014 - 13:01

    La società intera a cominciare da chi governa, gli intellettuali e i media dovrebbe interrogarsi in quanto questi "mostri" sono figli della cultura dominante la quale "copre" deliberatamente con una coltre di "ipocrisia politicamente corretta" ciò che invece inculca a tutti i livelli perchè nessuno può negare che tutto "parla" di violenza e quindi non meravigliamoci se alcuni vi si identificano.

    Report

    Rispondi

  • stefano.greci

    05 Maggio 2014 - 19:07

    Per il giornalista: capisco che in questo periodo fa molto figo fare allusioni di qualunque genere sensazionalistico, ma la crocefissione implica una croce. Un palo orizzontale non è la stessa cosa,se poi mi dice che un palo orizzontale è parte di croce allora se trovano uno legato a un palo verticale anche quella sarebbe crocifissione. Almeno, a me a scuola hanno insegnato questo. In Italia.

    Report

    Rispondi

  • Brutio63

    05 Maggio 2014 - 14:02

    Cosa si aspetta, al netto delle chiacchiere, a riaprire le carceri dure sulle Isole ? a ripristinare la pena di morte e l'ergastolo(vera fine pena mai) e fare svolgere lavori pesanti durante la detenzione come forma di rieducazione e rimborso delle spese per la collettivita???!!!

    Report

    Rispondi

blog