Cerca

L'analisi

Il doppiopesismo dei sondaggi: Forza Italia sempre sottostimata

Il doppiopesismo dei sondaggi: Forza Italia sempre sottostimata

I sondaggi sono da sempre avari con Berlusconi. Tutti quelle rivelazioni che si stanno succedendo in questi giorni che anticipano le elezioni europee, penalizzano pesantemente Forza Italia. (leggi)  Ma come scrive oggi Il Giornale dal 1994 ad oggi il partito azzurri è sempre stato sottostimato di almeno quattro o cinque punti. Proprio nel 1994 un sondaggio Directa dava perdente Forza Italia, invece dalle urne uscì un risultato ribaltato rispetto alle previsioni: Forza Italia al 21,01% Pds al 20,36%. Nel 2006 quando vinse Romano Prodi, i sondaggisti davano le due coalizioni più o meno appaiate, ma alla fine vinse la sinistra. Per le europee del 2009 i sondaggisti davano vincente Forza Italia ma con una percentuale ben inferiore a quel 25,1 che gli azzurri strapparono alle urne. Nello scontro con Rutelli, la Casa delle Libertà veniva data al 46% ma alle elezioni ottenne il 49,5%. Insomma la musica è sempre la stessa per quanto riguarda i sondaggi fino a un anno fa. Swg dava Bersani al 34,1% Berlusconi al 26,6%, come Tecné che dava Silvio al 26% e Bersanio al 36,9%. Anche in questo caso la portenzialità di Forza Italia fu sottovalutata: le elezioni finiro con Bersani al 29,5%, e Berlusconi a 29,18%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ubik

    08 Maggio 2014 - 15:03

    par condicio invece è marketting

    Report

    Rispondi

blog