Cerca

Piacenza

Bimbo dimenticato e morto in auto: padre "Incapace di intendere"

La perizia disposta dal giudice scagiona Andrea Albanese, che nel giugno 2013 lasciò il figlio Luca per 9 ore in macchina

Bimbo dimenticato e morto in auto: padre "Incapace di intendere"

Era il 4 giugno 2013 quando Andrea Albanese, 38 anni, controller di gestione, dimenticava in auto alla periferia di Piacenza suo figlio Luca di 2 anni. Il bambino rimase per ore sotto il sole prima di essere trovato morto dal papà dopo 9 ore nella Citroen parcheggiata davanti al luogo di lavoro. A distanza quasi di un anno Albanese è stato dichiarato "incapace d'intendere e di volere". Questa la conclusione della perizia del dottor Corrado Cappa, psichiatra nominato dal giudice per le indagini preliminari di Piacenza Giuseppe Bersani.

Una sindrome transitoria quella che avrebbe colpito Albanese, che consiste nell'incapacità di ricordare eventi e avvenimenti circoscritti ad un'area o persona della propria vita. Il giudice ha disposto la trasmissione degli atti al pubblico ministero Antonio Colonna che ha seguito le indagini sulla vicenda. A lui spetterà una nuova valutazione dei fatti alla luce delle due perizie coincidenti sulle temporanee condizioni del padre quel giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog