Cerca

Cessione

Quadrivio cede Fine Sounds a LBO France e Yarpa

Quadrivio cede Fine Sounds a LBO France e Yarpa

Quadrivio ha chiuso ieri il processo di valorizzazione della partecipata Fine Sounds cedendo il 100% del Gruppo a LBO France e Yarpa, che hanno concluso il loro quinto investimento comune.  L’operazione, in un schema di Management Buy Out, vede il coinvolgimento del management che hanno deciso di re-investire le loro quote e che resteranno a gestire il Gruppo mantenendo le unità produttive oggi possedute in Italia e negli Stati Uniti e proseguendo nel progetto di sviluppo e di internazionalizzazione.

Al termine delle numerose trattative, attivate dalla fine del 2013 la scelta di Quadrivio è caduta su LBO France e Yarpa, che agiranno in continuità con quanto realizzato fino ad oggi in termini di sviluppo e d’internazionalizzazione del Gruppo che vanta un fatturato realizzato per oltre il 70% fuori dall’Europa, focalizzato prevalentemente in USA e Asia.

Fine Sounds è un gruppo che controlla cinque società che operano nel mercato Audio High End. Le società del Gruppo (McIntosh, Sonus Faber, Audio Research, Sumiko, Wadia) si caratterizzano per elettroniche sofisticate, tecnologia all’avanguardia, design raffinato e materiali di altissima qualità, con brand riconosciuti a livello mondiale. Il gruppo è stato creato negli anni da Quadrivio, attraverso un processo di ricerca, negoziazione e integrazioni di società complementari: il primo investimento risale al 2007 con l’acquisizione di una società italiana di Vicenza, Sonus Faber, specializzata nel design e produzione di casse acustiche di lusso.


Negli anni successivi il team di Quadrivio ha guidato la crescita della partecipata tramite l’acquisizione di quattro società americane complementari a quella italiana realizzando così il primo operatore nel segmento dei prodotti Premium. Il percorso di crescita del gruppo Fine Sounds ha visto il fatturato, grazie al consolidamento della posizione dei marchi negli Stati Uniti e in Asia, passare, in pochi anni, da $ 10 mln a $ 80 mln, permettendogli così di diventare leader di mercato nel segmento di riferimento.

Alessandro Binello e Walter Ricciotti, rispettivamente Presidente ed Amministratore Delegato di Quadrivio SGR, hanno così commentato l’operazione:
“Siamo molto soddisfatti del percorso compiuto dalla società che è passata da essere una piccola realtà focalizzata prevalentemente in Italia a essere un importante gruppo globale grazie all’acquisizione d’importanti marchi americani. Siamo, inoltre, molto orgogliosi del modo in cui Fine Sounds opera sui mercati di tutto il mondo. Questo è un ottimo esempio di come un’impresa italiana, leader in un settore di nicchia, possa crescere grazie ad una forte internazionalizzazione coordinata da un operatore finanziario che, oltre a mettere a disposizione i capitali necessari per la crescita, ha guidato attivamente la strategia di sviluppo tramite operazioni di buy and build”. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog