Cerca

L'editoriale

Idea Pd: "Diamo una mano al Cav"

10 Maggio 2014

0

Allarme Grillo. La prima e più grave conseguenza degli arresti di giovedì, cioè quelli di Claudio Scajola a Roma e di un gruppetto di fantasmi usciti dalla prima Repubblica a Milano, è che dentro il Palazzo hanno una fifa blu. Non tanto che una Procura bussi alla loro porta chiedendo gentilmente di porgere i polsi, bensì che il Movimento Cinque Stelle alle prossime elezioni tracimi oltre ogni limite. La paura non riguarda solo Forza Italia, ma anche il Pd, che in seguito all’ordine di custodia cautelare contro il compagno G. rischia di vedere andare in frantumi quella superiorità morale tanto sbandierata dal presidente del Consiglio. Altro che rottamazione dei vecchi dirigenti: qui i rottami del passato sono ancora tutti in attività, se non dentro il partito, per lo meno nei paraggi. E gli effetti per la campagna di Matteo Renzi potrebbero essere una sgradita sorpresa.
Ieri tra i sondaggisti nessuno si spingeva ad azzardare ipotesi. Ma ciò nonostante più o meno tutti erano concordi su un fatto, ovvero che gli arresti dell’ex ministro degli Interni, con l’accusa di aver favorito la latitanza di un ex parlamentare di Forza Italia condannato per concorso esterno in associazione mafiosa, insieme a quelli di Primo Greganti e di altri ex onorevoli di Forza Italia, potrebbero incidere sugli esiti del voto per le europee (...) 

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi il commento integrale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media