Cerca

La ricerca

Tumore al seno: le 17 sostanze più pericolose

Tumore al seno: le 17 sostanze più pericolose

E' il tumore che più affligge le donne, un incubo soprattutto per la seconda età femminile. Il tumore al seno. Ora gli scienziati americani hanno individuato le sostanze chimiche più cancerogene presenti nell'ambiente quotidiano che le donne dovrebbero evitare per ridurre il rischio di contrarre il cancro del seno che, come riporta l'Associazione italiana per la ricerca sul cancro, colpisce 1 donna su 8 nell'arco della vita. 

Le sostanze nocive - La ricerca è stata pubblicata lunedì 12 maggio sulla rivista Environmental Health Perspectives ed elenca le 17 sostanze chimiche da evitare, consigliando anche e offre consigli alle donne evitare l'inalazione di queste. Si tratta di prodotti chimici come benzina, gasolio e altre sostenze emesse dalle autovetture, così come di ignifughi, tessuti antimacchia, solventi, vernici e derivati di disinfettanti utilizzati nel trattamento dell'acqua potabile. "Questa ricerca offre una roadmap per la prevenzione del cancro al seno identificando prodotti chimici a cui le donne sono più spesso esposte e mostra anche come misurare tale esposizione - ha spiegato l'autore dello studio, Ruthann Rudel, direttore della ricerca al Silent Spring Institute del Massachusetts - queste informazioni indirizzeranno le iniziative volte a ridurre l'esposizione ai prodotti chimici legati al cancro al seno e aiuteranno i ricercatori a studiarne gli effetti sulle donne".

Lo studio riporta anche sette consigli per evitare l'inalazione e il contatto con queste sostanze chimiche:

1. Limitare l'esposizione a tubi di scarico di veicoli o generatori non inattivo della vostra auto, usare tosaerba elettrici invece di quelli alimentati a gas.

2. Utilizzare un ventilatore durante la cottura e limitare la quantità di cibo bruciato o carbonizzato.

3. Non comprare mobili con poliuretano espanso o richiedere mobili che non sono stati trattati con ritardanti di fiamma.

4. Evitare tappeti, mobili e tessuti antimacchia.

5. Se si utilizza un lavasecco, trovarne uno che non utilizzi PERC (percloroetilene) o altri solventi

6. Utilizzare un filtro in blocco di carbonio per l'acqua potabile

7. Tenere le sostanze chimiche fuori di casa

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog