Cerca

Paghiamo noi

Quanto ci costa il parlamento europeo? Ecco tutte le spese per cittadino

Quanto ci costa il parlamento europeo? Ecco tutte le spese per cittadino

Dal 22 al 25 maggio nei paesi dell'Unione Europea si vota per l'elezione dei 751 deputati del Parlamento Europeo che saranno chiamati a rappresentare gli interessi dei propri cittadini per i prossimi cinque anni. Ma quanto ci costano questi europarlamentari? E le tre sedi del Parlamento europeo (Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo)? Stando ai dati pubblicati da La Repubblica i 751 deputati ci costano a noi europei 1 miliardo e 790 milioni di euro. Esattamente 227 milioni di euro l'anno tra stipendi (75 milioni); rimborsi spese (117 milioni); assicurazioni, pensioni ed indennità varie (35 milioni). A questi si aggiungono 620 milioni di euro per i funzionari e i dipendenti temporanei, mentre sono in calo da 116 a 98 milioni le spese per i servizi esterni. Per ogni cittadino invece il costo è di circa 3,58 euro l'anno (quello italiano ci costa 27,15 euro l'anno).

Le sedi e la proposta di abolizione - Certo la politica europea è più attenta di quella italiana quanto a sprechi, ma comunque sarebbe tempo di spending review anche li, a partire dalle sedi. Il Parlamento, infatti, spende 205 milioni di euro l'anno per il mantenimento delle strutture. Inoltre tra Bruxelles e Strasburgo, per fare un esempio, si muovono - come riporta Repubblica - 5mila persone diverse volte al mese con un costo annuo che grava sulle casse del Parlamento per 200 milioni di euro: oltre il 11% di un budget per il 2014 da 1,79 miliardi di euro, che, pur essendo elevato, appare comunque più leggero di quello italiano (Camera e Senato costano circa 1,5 miliardi di euro). Delle spese viaggio che non potrebbero più avvenire se le sedi venissere accorpate in una.

Il no della Francia all'accorporamento - A Bruxelles si riuniscono le varie commissioni, mentre in Francia si tengono le sedute plenarie per 4 giorni al mese, agosto escluso. Uno spreco in più, in considerazione del fatto che a "Strasburgo è stata costruita una sede ad hoc, costata quasi 600 milioni di euro, ma che viene utilizzata solo 44 giorni all'anno". Una roccaforte del turismo e degli incasssi per i vari trasporti e compagnie aeree francesi quella di Strasburgo. Tanto che la Francia ha sempre posto il veto su una risoluzione - non vincolante - per ridurre a una sola le sedi del Parlamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sfeno

    14 Maggio 2014 - 11:11

    ed ognuno tira l'acqua al suo mulino

    Report

    Rispondi

blog