Cerca

Ad Amman

Papa Francesco, viaggio in Terra Santa: "Pregate per me"

Papa Francesco

Papa Francesco ha iniziato il suo viaggio in Terra Santa. Decollato da Fiumicino intorno alle 8.30 di sabato 24 maggio, l'Airbus A321 dell'Alitalia è atterrato poco prima delle 12 italiane ad Amman, la capitale della Giordania. Il pontefice compirà un viaggio di tre giorni in Terra Santa, a distanza di 50 anni dal viaggio di Paolo VI, che ha segnato la prima volta in cui un Pontefice si è recato fuori dai confini italiani in epoca contemporanea.

Il cinguettio - Durante il suo viaggio in aereo, il Papa ha scritto su Twitter ai fedeli: "Cari amici, vi chiedo di accompagnarmi con le vostre preghiere nel mio pellegrinaggio in Terra Santa". Il Pontefice si è anche rivolto ai giornalisti che lo seguiranno durante il suo viaggio, dicendo loro: "Vi ringrazio per la vostra presenza qui, per il vostro aiuto, per il vostro servizio: grazie tante. Sarà un viaggio molto impegnativo, anche per voi, tanto. Dovete guardare, scrivere, pensare, fare tante cose: prego per voi".

Il primo impegno ufficiale - Il primo incontro ufficiale del Pontefice è con il re Abdullah e la regina Rania di Giordania, che daranno il benvenuto a Papa Francesco nel Palazzo reale Al-Husseini. All'aeroporto internazionale Queen Alia, dove è atterrato poco fa, Papa Francesco ha trovato ad attenderlo il principe Ghazi bin Muhammed, cugino del sovrano e promotore del dialogo interreligioso in Giordania e nel modo arabo. Erano presenti in aeroporto per l'accoglienza anche due bambini, che hanno donato a Francesco un'orchidea nera, simbolo del Regno Hashemita di Giordania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog