Cerca

L'editoriale

Cercasi leader per il centrodestra

27 Maggio 2014

7

Ci sono due modi con cui Forza Italia può reagire alla brutta sconfitta di domenica. Il primo è di auto consolarsi, cioè di convincersi che la batosta sia dovuta alla non completa agibilità politica del suo leader, rassicurandosi con l’idea che, se tutte le anime dei moderati saranno riunite, la prossima volta potrà andare meglio. Il secondo modo di reagire è invece di pensare che un ciclo è finito, ovvero che le cause della debacle non sono dovute solo ai servizi sociali e alle regole stringenti che il tribunale ha imposto a Silvio Berlusconi, e neppure alla scissione che ha portato alla nascita del Nuovo Centrodestra di Alfano. Vincoli e divisioni hanno certamente contribuito, ma c’è qualcosa di più profondo che è alle origini del fiasco e, se non lo si capisce, la prossima volta potrebbe andare peggio. Ecco, tra i due modi di reagire io penso che il primo sia sbagliato. (...)


Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi il commento integrale di Maurizio Belpietro

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • apostrofo

    05 Ottobre 2014 - 23:11

    Ci vuole un Berlusconi moderno, quello che era lui una volta, con voglia di combattere, di far capire agli italiani ( soprattutto agli elettori comunisti ) la tremenda deriva che bisogna frenare al più presto. Gli imbalsamati non servono. L'elettorato di destra si sta sparpagliando rassegnandosi all'ineluttabile: il regime totalitario verso il quale stiamo galoppando ogni giorno.

    Report

    Rispondi

  • francescoconforti27

    27 Maggio 2014 - 20:08

    Sabiria Leccesi, cronista parlamentare di sottovaslutata capacità e notevole impatto mediatico.

    Report

    Rispondi

  • biemme

    27 Maggio 2014 - 19:07

    Effettivamente 20 anni di aggressioni subite hanno influito e non poco sulla sua personalità. Rimane comunque uno dei rari grandi personaggi che hanno calcato il palcoscenico della politica da 40 anni ad oggi. Non dimentichiamo che ha reato ricchezza e dato lavoro a migliaia di persone. E' il maggiore contribuente c Italiano. Nulla a che vedere con il superprotetto De Benedetti del PD.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media