Cerca

L'intervento del premier

Renzi sullo scandalo Mose: "Daspo per i politici corrotti"

Renzi sullo scandalo Mose: "Daspo per i politici corrotti"

Dopo due giorni di silenzio totale sulle tangenti legate al Mose, che hanno visto il sindaco Pd di Venezia Orsoni in manette, Matteo Renzi commenta l'ennesimo scandalo della politica italiana. Lo fa rispondendo alle domande dei giornalisti italiani nel corso della conferenza stampa sul G7 di Bruxelles. "Se ci sono fenomeni di corruzione, e ci sono, quello che deve essere chiaro è che questi fenomeni si vanno  a colpire. Questo è l’elemento di novità: il punto centrale non è fare le leggi anti-corruzione, ma rispettare le leggi che già ci sono. E garantire che chi viene  condannato poi non abbia la possibilità, magari 20 anni dopo, di  occuparsi della cosa pubblica. Quindi la mia proposta del Daspo per  per poitici e imprenditori è il senso dell’operazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    17 Giugno 2014 - 08:08

    E per se stesso no? Il segretario del partito PD come poteva non sapere che il suo partito RUBA- A dir il vero lo sanno anche i sassi perchè dal PCI al PDS,DS,Quercie ,Ulivi, PD - TUTTI HANNO SEMPRE RUBATO - Se il Renzi si fosse chiamato Berlusconi era già appeso ad un palo della luce.

    Report

    Rispondi

  • argo92

    11 Giugno 2014 - 08:08

    IMBECILLE

    Report

    Rispondi

  • umberto2312

    07 Giugno 2014 - 08:08

    Altro che Daspo,ci vogliono 20 anni di galera. Senza scappatoie del tipo domiciliari,servizi sociali e simili.

    Report

    Rispondi

  • Vincenzomi

    06 Giugno 2014 - 19:07

    Alla richiesta di arresto per Galan bisogna rispondere no: si rischierebbe alla fine solo una condanna per 2 ore a settimana ai servizi sociali. Bisogna colpirli dove loro - i politici che stanno "mangiando" l'italia - ci tengono di più: il denaro. Occorre spolparli di tutti i loro averi patrimoniali mobiliare e immobiliare, toglierli lo stipendio da parlamentare e azzerare il vitalizio e basta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog