Cerca

L'editoriale

Berlinguer, santificato perché moralista

8 Giugno 2014

6

Qualche giorno fa, sul Giornale, Mario Cervi ha cercato di diradare la nuvola di incenso rosso diffusa da alcune sagrestie in occasione del trentesimo anniversario della morte di Enrico Berlinguer. Da appassionato di storia contemporanea, Cervi ha ricordato gli esordi del segretario del Pci, descrivendo un capo comunista molto diverso dall’icona buonista che viene tramandata dalla triade composta da Unità, Repubblica e Espresso. Berlinguer fu l’uomo del compromesso storico, ma ai tempi della sua scalata ai vertici del partito fu anche un seguace cieco dell’Unione sovietica, fedele all’ortodossia stalinista prima e brezneviana poi. Altro che strappo da Mosca: il compagno Enrico si cucì addosso l’abito comunista, facendoselo andar bene per diverse stagioni.
Nell’articolo, l’ex direttore del Giornale tratteggia con maestria l’immagine di un aristocratico rosso, che guardò sempre dall’alto in basso la rivoluzione, un po’ come lo dipinse Giorgio Forattini, rappresentandolo in giacca da camera che sorseggia un the mentre in basso la classe operaia sciopera. Se posso aggiungere qualche parola a quelle di Cervi, già molto efficaci, vorrei dire che l’ex segretario, oltre che un burocrate comunista, fu anche un pessimo stratega, nel senso che se si analizzano le scelte da lui fatte quanto era alla guida del Pci, si capisce che le sbagliò tutte o quasi.
Esagero? Non credo. 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    09 Giugno 2014 - 13:01

    Allora premiamo i disonesti.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    09 Giugno 2014 - 10:10

    Una per tutte. Ricordiamoci del simbolo del Partito Comunista: un misero lembo di tricolore coperto dalla bandiera rossa con falce e martello dell'Unione Sovietica. L'idea di assoggettare il proprio Paese ad una potenza straniera in nome di un'ideologia è come un tradimento.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    09 Giugno 2014 - 08:08

    Berlinguer : un gran Signore. Evidentemente al cdx piace di più il quasi ottantenne con le ragazzine.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media