Cerca

Emergenza continua

Sicilia, allarme migranti: sbarchi a Pozzallo e Palermo, tre morti. "Situazione ingestibile"

25
Sicilia, allarme migranti: sbarchi a Pozzallo e Palermo, tre morti. "Situazione ingestibile"

Centinaia di migranti stanno per approdare sulle coste siciliane. A Pozzallo (Ragusa) è atteso un barcone con circa 100 persone, tra cui almeno tre morti durante la traversata. La notte precedente erano già sbarcati in 420, mentre lunedì all'alba dovrebbero arrivare in porto a Palermo i 529 profughi dalla Libia (120 donne e 19 bambini) a bordo di un mercantile battente bandiera panamense, il City of Sidan. Nella notte, la Capitaneria di Porto di Palermo ha soccorso un barcone con 186 migranti, tra cui 83 donne e 58 bambini, a sei miglia da Lampedusa. Nel Canale di Sicilia, complici le acque calme del Mediterraneo, l'emergenza sbarchi non accenna dunque a diminuire. E a 57 miglia dalle coste siciliane arriva la richiesta d'aiuto delle autorità maltesi, impegnate a soccorrere una imbarcazione con oltre 1.300 migranti.

"Se i numeri continuano ad essere questi la situazione rischia di diventare ingestibile: già abbiamo le prime disdette di turisti e se continua così saremo veramente nei guai", è l'allarme lanciato dal sindaco di Pozzallo Luigi Ammatuna. "Tutti gli immigrati che arrivano - spiega - vengono quasi subito trasferiti: gli oltre 400 sbarcati la notte scorsa sono già stati portati via. Attualmente abbiamo 320 persone nel nostro Centro di prima accoglienza e altre 180 sono nella struttura di Comiso". Un disastro umanitario e anche economico per una località che vive di turismo: "La gente che non sa bene cosa accade veramente - conclude Ammatuna - ha timore di venire in una splendida località di mare perché la crede invasa da migranti. Non è così, ma le disdette arrivano lo stesso". Da inizio anno sono 50mila i migranti soccorsi dalla Marina Militare e sbarcati in Sicilia, 2.300 nella sola giornata di sabato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • enzorighinove

    10 Giugno 2014 - 09:09

    Non può continuare cosi!!!!!

    Report

    Rispondi

  • plinio72

    09 Giugno 2014 - 18:06

    un'invasione è un atto di guerra cui si rispondere con i cannoni. chi viene con questa prepotenza non suscita nessun interesse nessuna ragione è ammissibile pertanto nessun aiuto niente di niente se hanno bisogno ritornano a casa loro

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    09 Giugno 2014 - 14:02

    Alfano la sentinella....ha disertato? Comunque, gli affari sono affari.......è troppo evidente che più di qualcuno sta ingrossando il portafoglio con questi migranti colonizzatori.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media